Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:05 METEO:FIRENZE13°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Attualità giovedì 19 gennaio 2023 ore 13:15

Lavorare nel bosco, Toscana capofila di un progetto Ue

La presentazione del progetto
La presentazione del progetto

Si chiama Blue Samm il progetto di coworking rurale diffuso che elegge a laboratorio internazionale una delle realtà montane regionali



VICCHIO — La spinta al lavoro smart impressa dalla pandemia e l'esigenza di andare oltre sperimentando nuove frontiere: così nasce il progetto europeo Blue Samm (Blueprints for Local Green Deal in Small and Medium Municipalities) di coworking rurale diffuso che vede capofila la Toscana con il Comune di Vicchio eletto a laboratorio nazionale e che è stato presentato oggi in Regione.

Lavorare in una casetta di legno nel bosco, in un b&b o in agriturismo in campagna, in uno studio nel centro storico, direttamente dalla bottega di un artigiano o dalla biblioteca di un piccolo comune montano si può, sia in versione attrattiva di nomadi digitali sia per abbattere l'impatto degli spostamenti verso il lavoro di chi vive nei piccoli centri.

L'idea è muovere verso una società post-carbonio, green, dando avvio a quella che sarà la prima esperienza a livello europeo che prova ad adeguare le linee guida sulla sostenibilità ambientale alla portata delle piccole municipalità. Dalla Toscana, poi, il testimone passerà alla municipalità croata di Varaždin, partner del progetto che eseguirà il beta test del nuovo sistema di local green deal.

Il progetto è finanziato dalla Commissione europea con circa 200mila euro e la partnership di cui Vicchio è capofila conta 8 diverse realtà in vari stati europei. Ci sono altre 4 realtà italiane, due croate e una austriaca.

Il progetto trova attuazione attraverso una piattaforma digitale che sarà pronta a breve e la condivisione di spazi messi a disposizione da privati e dalla pubblica amministrazione. 

L'assessora regionale all'ambiente Monia Monni evidenzia: "Lo smartworkng oggi è molto diffuso e apprezzato, anche perché permette di conciliare meglio ritmi di vita e di lavoro, diminuire gli spostamenti, contribuisce ad abbattere le emissioni inquinanti. Questo si apprezza ancora di più nelle piccole aree urbane di zone rurali e decentrate, spesso ancora prive di servizi tecnologici. Il progetto Blue Samm ha l’ambizione di voler fare di queste aree l’anello di congiunzione con le aree metropolitane”.

“Stiamo facendo passi decisi per una comunità più green, dalle energie rinnovabili alla mobilità elettrica ad esempio - sottolineano il sindaco di Vicchio Filippo Carlà Campa e l’assessore ai gemellaggi Sandra Pieri - e lo facciamo anche con questo progetto pilota che ha ottenuto un finanziamento europeo. Le particolarità: promuovere il coworking e condividere spazi, coinvolgere cittadini, associazioni e aziende, valorizzare il territorio, ridurre gli spostamenti, essere più sostenibili, con un format esportabile”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno