Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:27 METEO:FIRENZE16°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 25 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella tra i primi al seggio a Palermo a votare per le elezioni

Cronaca sabato 07 ottobre 2017 ore 13:00

Stuprata al centro di accoglienza ma lui nega

Una giovane nigeriana ha accusato di violenza sessuale un connazionale ospite del centro. Per lui è una ripicca per un rapporto sessuale non pagato



ABETONE — A cercare la verità tra le versioni dei fatti completamente diverse dei due protagonisti della vicenda che ha scosso la tranquillità dell'Abetone sono i carabinieri di San Marcello Piteglio, arrivati insieme ai colleghi della stazione locale al centro di accoglienza dove sarebbe avvenuto lo stupro. Almeno stando alla versione della giovane nigeriana di 23 anni che ha mosso la pesante accusa di violenza sessuale al connazionale di 25 anni

Secondo gli elementi raccolti dai militari, la ragazza è ospite a sua volta di un centro di accoglienza a Pistoia. Sempre secondo la ricostruzione dei carabinieri, proprio a Pistoia ieri mattina ha conosciuto il 25enne e con lui è salita in montagna intrufolandosi senza farsi vedere nel centro di accoglienza di Abetone. Qui, secondo la sua versione dei fatti, sarebbe stata costretta dal connazionale a subire una violenza sessuale dietro la minaccia di un coltello per poi andarsene via senza spiegare la cosa ai responsabili della struttura che, notandola, l'hanno invitata ad allontanarsi. In compenso ad essere stato tempestivamente avvisato con una telefonata è stato il marito della ragazza, piombato insieme ad altri uomini ad Abetone per affrontare il presunto stupratore. 

La storia raccontata dal 25enne, però, è diametralmente opposta. Ai carabinieri ha detto infatti che l'intera storia è stata inventata dalla ragazza adirata per il mancato pagamento della prestazione sessuale che sarebbe stata pattuita. Per il momento, a parte la versione della presunta vittima dello stupro, non ci sono testimonianze o referti medico legali che possano portare a provvedimenti nei confronti del ragazzo. 

In ogni caso la 23enne è stata portata al pronto soccorso dell'ospedale 'San Jacopo' di Pistoia e sottoposta ad accertamenti. Per lei è stato avviato il protocollo 'rosa' per le vittime di violenza in attesa di conoscere la verità su cui sono al lavoro i carabinieri. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' morto sul posto nonostante i tentativi di rianimazione il ragazzo di 26 anni alla guida dell'auto coinvolta nel drammatico incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Politica

Attualità