Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:05 METEO:FIRENZE23°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore

Cronaca martedì 19 ottobre 2021 ore 18:15

Guerriglia con la polizia, raffica di Daspo Willy

Foto di repertorio

A Carrara divieto di accesso a bar, pub e locali per 14 giovani, a Massa per 5, a Firenze per un ragazzo di 24 anni e a uno di 17



TOSCANA — Si moltiplicano gli episodi di scontro fra le forze dell'ordine e gruppi di giovani nelle serate della movida.

Il questore di Firenze ha emesso il cosiddetto daspo Willy - dal nome del ragazzo uccciso davanti a un locale di Colleferro - nei confronti di due giovani fermati durante l’aggressione ad alcuni poliziotti avvenuta nel centro storico nella notte tra venerdì e sabato scorsi.

E' la seconda volta che il questore di Firenze adotta il daspo urbano antirisse nei confronti di persone che hanno manifestato "pericolosità sociale" e la cui condotta è stata giudicata "gravemente lesiva per l’ordine e la sicurezza pubblica".

Al 24enne è stato vietato per 18 mesi di accedere ai pubblici esercizi e ai locali di intrattenimento posti all’interno di un ampio quadrilatero che da piazza della Libertà attraversa tutti i viali fino a piazza Gavinana, per poi proseguire verso il piazzale Michelangiolo, Porta Romana, piazza Pier Vettori, Porta al Prato. Il divieto imposto al diciassettenne ha invece una durata di 12 mesi e riguarda una zona meno ampia del centro intorno a via De’ Pucci e tra piazza della Repubblica e piazza San Lorenzo.

La violazione del divieto costituisce reato, punito con la pena della reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 8.000 a 20.000 euro.

A Carrara invece il questore ha adottato il daspo Willy nei confronti di 14 giovani per atti di violenza e intemperanze che risalgono all'autunno del 2020: nonostante le misure anti-Covid, il gruppo si riunì davanti ad alcuni locali di Marina di Carrara e, in preda all'alcol, dette vita a una vera e propria guerriglia urbana, accerchiando gli agenti intervenuti sul posto e tirando sassi alle auto di servizio. Le indagini condotte nei mesi successivi ha consentito alle forze dell'ordine di identificare ogni singolo responsabile dell'aggressione.

Altri 5 daspo Willy sono stati emessi dal questore di Massa Carrara nei confronti di altrettante persone che presero parte a una rissa nel centro di Massa a suon di bottigliate.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno