Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:27 METEO:FIRENZE19°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tamberi e Jacobs i piedi sulla sedia, l'emozionante discorso ai compagni

Cronaca sabato 11 novembre 2017 ore 11:43

​L’affarista immobiliare incastrato da una sbronza

Shaoxing

Era scappato a Prato dalla Cina dove è ricercato per aver truffato i clienti per due milioni e mezzo di euro. Fermato ubriaco al volante dell'auto



PRATO — Su di lui pende l'accusa di aver messo in piedi tra giugno e dicembre 2012 una mega truffa immobiliare di cui hanno fatto le spese i suoi clienti. Spese, tra l'altro molto consistenti visto che si tratta di oltre venti milioni di yuan, vale a dire circa due milioni e mezzo di euro. L'uomo, cinese di 40 anni, sarebbe stato a capo di due società immobiliari hanno venduto a leasing a oltre cento acquirenti un complesso di edifici nella città di Shaoxing, nella regione dello Zhejiang, per poi rendersi irreperibile.

Dopo essersi trasferito a Prato l'uomo pensava di essersi messo al sicuro e di non essere più toccato dalla vicenda giudiziaria che lo vedeva protagonista nel suo paese. Peccato, però, che proprio in Italia sia incappato in un controllo su strada: i carabinieri lo avevano infatti sorpreso e denunciato per guida in stato di ebbrezza. I militari sapevano dunque benissimo chi fosse e dove andarlo a cercare. 

E così per l'immobiliarista si sono aperte per ora le porte del carcere della Dogaia di Prato. Per ora, sì, perché a questo punto si attende che la Cina avvii le procedure per la sua estradizione. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Forte vento di libeccio e mare in condizioni critiche si sono rivelati fatali per un ragazzo che è morto nelle acque di Cala del Leone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

QUI ambiente

Cronaca

Attualità