Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:40 METEO:FIRENZE16°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 21 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Con le pistole in pugno rubano tutte le borse del negozio di Gucci a Manhattan

Attualità martedì 28 novembre 2023 ore 15:00

In Toscana boom di imprenditori agricoli stranieri

Foto archivio

Si contano quasi 3mila attività, così la regione è per tanti immigrati il sogno italiano. Le storie di Belaaziz, Graciela, Francois ed Edi



TOSCANA — Agricoltura toscana sempre di più multietnica. A dirlo sono i numeri. Infatti si contano quasi 3mila imprese agricole guidate da imprenditori stranieri, un dato in crescita del 18,6% rispetto al 2019. Ma soprattutto un incremento poderoso, a doppia cifra, in controtendenza rispetto alla riduzione generale del numero di imprese agricole regionali condotte da italiani che si è verificato negli ultimi anni (-2,9%). 

Non solo contadini vip ed imprenditori di successo che hanno deciso di investire sul Made in Tuscany agroalimentare, la campagna toscana è il sogno italiano per molti immigrati che dopo un’esperienza in qualità di lavoratore dipendente sono riusciti a diventare imprenditori di se stessi e a raggiungere una vera integrazione sociale ed economica. 

La fotografia arriva da Coldiretti Toscana sulla base dei dati della Camera di Commercio secondo cui l’incidenza delle imprese agricole straniere è aumentata di due punti percentuali in tre anni passando dal 6% all’8%. 

Il maggior numero di imprese agricole straniere si trova in Maremma (765 imprese) ma la più alta incidenza si registra a Pistoia, 387 imprese, con il 12% sul totale di attività del settore seguita da Prato, 52 imprese, con il 9%.

In mezzo ai numeri tante storie di impegno, lavoro, fatica come quelle di Belaaziz Abderrahim, 39 anni, imprenditore marocchino di Castelfiorentino arrivato in Italia con il decreto flussi nel 2014 che grazie alla conversione del permesso per lavoro autonomo è diventato imprenditore agricolo ed olivicoltore. Ma anche di Graciela Musso, 56 anni, nata in Argentina, ex avvocato che insieme al marito Stephen Norman, originario di Trinidad Tobago, ingegnere, hanno scelto di vivere tra le colline di Pomarance dove hanno recuperato un oliveta abbandonata. 

L’agricoltura e la viticoltura eroica hanno poi salvato il rifugiato politico della Costa d’Avorio Francois Desiré Baize, 44 anni, che ora è pronto a tornare in Africa per promuovere i suoi vini eroici ma questa volta da imprenditore. Infine è arrivato su un barcone Edi Ejlli, albanese di Scutari che si è realizzato a Pistoia coltivando piante ornamentali prima lavorando presso un’importante azienda poi creando il suo vivaio. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno