Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:41 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, l'esercito israeliano attacca con forze aeree e truppe via terra

Attualità giovedì 03 maggio 2018 ore 11:48

Amministrative, centrodestra unito nei 21 Comuni

Giovanni Donzelli, Manuel Vescovi e Stefano Mugnai

Mugnai (FI), Vescovi (Lega) e Donzell (FdI): "Abbiamo scelto i migliori al di là delle casacche. Siamo determinati a vincere in Toscana"



FIRENZE — Come è avvenuto dal 2015 ad oggi, anche  in vista delle elezioni amministrative del 10 giugno 2018 il centrodestra toscano si presenta unito in tutti i 21 Comuni toscani chiamati alle consultazioni elettorali: Pisa, Siena, Massa, Campi Bisenzio, Pescia, Pietrasanta (i sei Comuni con più di quindicimila abitanti dove si andrà al ballottaggio se nessuno dei candidati a sindaco supererà il 50 per cento dei voti al primo turno) e poi Capolona, Caprese Michelangelo, Laterina Pergine, Impruneta, Marradi, Gavorrano, Magliano in Toscana, Monte Argentario, Semproniano, Capraia Isola, Rio, Montecatini Val di Cecina, Santa Maria a Monte, Ponte Buggianese e Poggio a Caiano (in questi Comuni vincerà chi avrà raccolto il maggior numero di preferenze).

"Non era scontato - si legge in una nota dei parlamentari Stefano Mugnai di Forza Italia, Manuel Vescovi della Lega e Giovanni Donzelli di Fratelli d'Italia - Evidentemente il centrodestra toscano percepisce la responsabilità e il dovere di sfidare il sistema di potere della sinistra e vive come punto fermo l’impegno a tenere unita la coalizione scegliendo le candidature più qualificate e competitive a prescindere dall’appartenenza all’uno o all’altro singolo partito".

"Il percorso è stato a tratti non semplice, così come riportato anche dai media - prosegue la nota - L’obiettivo però è sempre rimasto chiaro: arrivare all’11 giugno per i Comuni più piccoli o al 25 giugno per i maggiori a festeggiare un ulteriore capitolo verso lo smantellamento del sistema di potere della sinistra in Toscana nel cammino verso le elezioni regionali del 2020. Il tutto continuando a far sì che l’alternativa in Toscana passi solo per il centrodestra lasciando - come finora è avvenuto anche nelle elezioni politiche per i collegi uninominali in cui il centrodestra ha vinto 11 collegi, il Pd 10 e il M5S zero - i pentastellati in posizione marginale, come è adesso, nello scacchiere politico regionale".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gravissimo incidente la notte scorsa, un ragazzo ha subito l'amputazione di entrambe le gambe. È ricoverato in prognosi riservata
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità