Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:00 METEO:FIRENZE5°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 09 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo: Morandi, Ranieri e Al Bano fanno cantare l'Ariston

Attualità martedì 29 luglio 2014 ore 15:24

Anci, stop a Equitalia, gara per la riscossione tributi

Servizio di Tommaso Tafi

Verrà individuato un soggetto unico che affiancherà i dipendenti in 190 comuni toscani. Previsto un risparmio di 15 milioni in 3 anni



FIRENZE — Dopo aver messo a gara il servizio di stampa e consegna delle cartelle esattoriali e aver verificato l'efficacia di uno strumento assicurerà un risparmio di 40 milioni di euro ai Comuni aderenti, l'Anci Toscana ha pubblicato un secondo bando destinato all'individuazione di un soggetto unitario che affiancherà i dipendenti pubblici nel lavoro di scrittura delle cartelle, e nella gestione di sportelli e call center.
La gara scadrà il 15 settembre e secondo i calcoli dell'Anci permetterà da un lato un risparmio di 15 milioni di euro in tre anni, dall'altro di aumentare la capacità di recupero crediti che nell'ultimo periodo con Equitalia era scesa sotto il 15%.
Non solo. Si tratta infatti del primo passo in direzione di una totale autonomia, visto che nel frattempo il personale dei comuni seguirà corsi di formazione organizzati da Anci Toscana proprio allo scopo di gestire la riscossione all'interno dei municipi. Questo porterà anche una maggior flessibilità nella gestione dei ritardi e del recupero crediti.

Tra i comuni che hanno già aderito all'iniziativa di Anci ci sono tutti i capoluoghi di provincia esclusi Firenze, Arezzo e Massa.

A questa gara ne seguirà poi una terza entro l'anno, allo scopo di individuare chi fornirà l'assistenza agli enti per i contenziosi tributari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno