Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19°23° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 22 agosto 2019

Attualità mercoledì 05 luglio 2017 ore 07:53

La tartaruga torna all'Elba, stavolta niente uovo

La tartaruga durante l'avvistamento

Stessa spiaggia stesso mare, ma non è riuscita la seconda nidificazione sulla spiaggia di Marina di Campo per la Caretta caretta Federica



CAMPO NELL'ELBA — Stessa spiaggia stesso mare, come previsto da Yuri Tiberto dell’Acquario dell’Elba la tartaruga marina ribattezzata Federica, la stessa che ha deposto l'uovo il 20 giugno scorso, è tornata sulla spiaggia di Campo nell'Elba. La seconda nidificazione non è andata a buon fine: forse disturbata dal traffico automobilistico e dalle luci, la tartaruga girato sul suo guscio e se n'è tornata in mare nel giro di poco.

A proteggerla da veicoli e fracasso c'erano i volontari di Legambiente che, dal rinvenimento del primo uovo, pattugliano la zona giorno e notte. Di turno al momento dell'approdo del rettile marino - che ha toccato terra tra i bagni da Sergio e Paglicce nella zona di spiaggia più buia per poi risalire verso la zona illuminata dai lampioni accanto al Punto Blu numero 1 e poi ancora fino alla strada asfaltata lungo la spiaggia - c'era Umberto Mazzantini, responsabile nazionale isole minori di Legambiente.

"Alle 3,20 circa - racconta - mi sono accorto che sulla strada asfaltata litoranea, all’altezza del Punto Blu numero 1, c’era un gruppo di persone e ho sentito uno di loro che era al telefono e che pronunciava la parola 'tartaruga'. Mi sono avvicinato e tutto mi sarei aspettato meno che trovarmi di fronte a un grosso esemplare di tartaruga marina Caretta caretta che cercava di attraversare l’asfalto mentre arrivavano delle auto a velocità sostenuta". 

L'animale è apparso in buona salute. Semmai la Caretta caretta - chiamata Federica dai volontari di Legambiente in onore del guardiano degli stabilimenti balneari che l'ha avvistata per primo - era un po' disorientata dal trambusto dei presenti, uno dei quali aveva già allertato la capitaneria di porto. Dunque la tartaruga "è tornata sulla spiaggia, ha fatto un giro intorno alla tamerice accennando un velocissimo tentativo di scavo e poi è ridiscesa velocemente verso il mare, sparendo quasi subito dalla nostra vista. Il tutto - conclude Mazzantini - è durato meno di 10 minuti".

Monica Nocciolini
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità