Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:44 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 29 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo 2020, Cesarini-Rodini oro nel canotaggio: la gioia e il tuffo in acqua

Attualità mercoledì 26 maggio 2021 ore 19:59

In zona bianca aperture anticipate e stop al coprifuoco

Queste richieste, avanzate dalle Regioni, sono state condivise dal ministro della salute Speranza che dovrebbe recepirle in una nuova ordinanza



ROMA — Sono 3, al momento, le regioni che hanno dati per la promozione nella zona di rischio Covid bianca a partire dalla prossima settimana, Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia, mentre altre 4 contano di conquistarla il 7 Giugno, ovvero Abruzzo, Veneto, Calabria e Liguria. E non sarebbe un avanzamento da poco visto che, dopo un lungo confronto, oggi la Conferenza delle Regioni ha concordato con il ministro della salute Speranza e i vertici del Comitato tecnico scientifico alcune novità sostanziali per le misure anti-Covid che scattano nelle zone bianche:

1 - riapertura anticipata delle attività economiche chiuse per contenere il contagio, derogando quindi al calendario fissato dal governo nell'ultimo decreto (vedi qui sotto l'articolo collegato);

2 - e superamento del coprifuoco (l'ultimo decreto dispone di portarlo da mezzanotte alle 5 a partire dal 7 Giugno e di eliminarlo del tutto dal 21 Giugno).

Le novità condivise oggi dai governatori e dal ministro Speranza dovrebbero essere riportate in una nuova ordinanza da emanare entro questa settimana.

"Fermi restando i criteri base della prevenzione, mascherine, distanziamento, areazione e sanificazione luoghi chiusi -si legge in una nota della Conferenza delle Regioni - la proposta condivisa con il Governo prevede che, una volta che una Regione entri nella zona bianca, sia superato il cosiddetto coprifuoco e si possano anticipare al momento del passaggio le riaperture delle attività economiche e sociali per le quali la normativa vigente dispone la ripresa delle attività in un momento successivo". "Il riferimento per lo svolgimento delle attività è quello delle Linee guida per la riapertura delle attività economiche e sociali, adottate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e degli altri protocolli, ai sensi dell’art. 12 del d.l"  conclude la nota.

Va detto che le nuove disposizioni sulla zona bianca difficilmente riguarderanno a breve la Toscana che ha dati sul contagio in miglioramento ancora troppo elevati per lasciare la zona gialla (per saperne di più clicca qui).

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il cluster è scoppiato nel Chianti dopo i festeggiamenti di un matrimonio. Decine di persone in quarantena. A renderlo noto il sindaco Baroncelli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca