Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE20°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Cronaca lunedì 01 settembre 2014 ore 10:23

Architetto muore in un attentato a Mogadiscio

foto da "La Nazione"

Hagi Abdisalam Hamed Said, è questo il nome dell'architetto italo-somalo morto per mano dei fondamentalisti islamici Al Shabaab durante un attentato



MOGADISCIO — Hagi Abdisalam Hamed Said, italo-somalo di 57 anni e da tempo residente a Campi Bisenzio, è stato ucciso  dai fondamentalisti islamici al-Shabaab, gruppo legato ad al-Qaeda, nell'attentato contro la sede dei servizi segreti a Mogadiscio in Somalia. Da un anno Hagi Abdisalam era diventato consigliere miltare del ministro della Difesa della Somalia. I fondamentalisti gli avrebbero sparato alla testa durante l'assalto, il proiettile lo ha raggiunto mentre tornava a casa dall'ufficio. Salvi altri due consiglieri del ministro, due generali, che avevano lo stesso incarico di Hagi Abdisalam. Tra i compiti di Hagi Abdisalam vi era quello di elaborare piani di sicurezza per la Somalia per contrastare la presenza dei terroristi islamici.
Nel 2013 l'architetto era sfuggito ad un altro attentato, sempre dei fondamentalisti di al Shabaab: un proiettile lo sfiorò trapassandogli i pantaloni.
La moglie, anche lei somala, e i figli di 21 e 16 anni vivono a Campi Bisenzio. Abdisalam si era trasferito a Firenze nel 1986 per studiare architettura. E' stato uno dei fondatori della comunità somala in Italia. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno