Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:05 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Audio - Dentro la macchina di Messina Denaro con la foto scattata da lui: «Sono fermo per sta commemorazione della m...»

Cronaca mercoledì 22 aprile 2020 ore 18:58

In carcere l'uomo che ucciso la figlia di 4 anni

L'operaio ha lasciato l'ospedale e dal momento del delitto è sempre rimasto in silenzio. La moglie è da ieri al capezzale del figlio sopravvissuto



AREZZO — Si è chiuso in un silenzio buio e totale Bilal Napia, l'operaio originario del Bangladesh che ieri mattina, a Levane, una frazione di Bucine, ha ucciso a coltellate la figlia di 4 anni e ha ferito alla testa anche il primogenito di 12 che si è salvato scappando dall'appartamento e rifugiandosi da una vicina (vedi qui sotto gli articoli collegati)

Oggi l'uomo, 39 anni, ha lasciato l'ospedale della Gruccia dove era stato ricoverato a seguito di un tentativo di suicidio messo in atto subito dopo il delitto: completamente nudo si è gettato in un pozzo vicino a casa. Ora si trova nel carcere di Sollicciano e non ha ancora nominato un avvocato di fiducia.

La moglie dell'uomo era a fare la spesa al mercato quando il marito si è avventato contro i due bambini e da ieri è sempre rimasta al capezzale del primogenito sopravvissuto, anche lui ricoverato alla Gruccia, con un trauma alla testa.

L'operaio è in cassa integrazione e i conoscenti hanno riferito che negli ultimi tempi soffriva di una lieve depressione. Nessuno però poteva immaginare una simile deflagrazione di violenza nei confronti dei figli.

L'interrogatorio di garanzia non è stato ancora fissato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 47 anni è deceduto in seguito all'investimento di un cinghiale sulle strade del Mugello, inutili i soccorsi da parte del personale del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità