Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE14°18°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 01 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Cronaca mercoledì 28 aprile 2021 ore 18:50

Morte di Martina, condannati in appello i giovani castiglionesi

Martina Rossi
Martina Rossi

I 2 imputati sono stati ritenuti colpevoli di tentata violenza sessuale di gruppo. Per i giudici Martina morì cadendo da un balcone mentre fuggiva



GENOVA — "Oggi ha vinto la giustizia": con queste parole Bruno Rossi, padre di Martina, la ragazza di 20 anni che il 3 Agosto del 2011 morì precipitando dal balcone di un hotel di Palma di Maiorca, ha commentato la condanna a 3 anni di carcere di Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, entrambi residenti Castiglion Fibocchi. Secondo la ricostruzione della pubblica accusa accolta dei giudici, quella tragica notte i due tentarono di violentare Martina in gruppo, inducendola a scappare sul balcone della camera di albergo e a provare a scavalcare il divisorio per raggiungere la terrazza accanto; a quel punto però la ragazza perse l'equilibrio e precipitò sull'asfalto.

Quello di oggi è stato un processo di appello bis, celebrato dopo che la Cassazione ha annullato la sentenza  assoluzione emanata il 9 Giugno 2020 al termine del primo.

L'avvocato difensore di Luca Vanneschi ha già annunciato un nuovo ricorso in Cassazione, quindi questa lunga e dolorosissima vicenda processuale non finisce qui. 

Albertoni e Vanneschi furono condannati nel 2018 in primo grado dal tribunale di Arezzo a 6 anni di carcere per tentata violenza sessuale e morte in conseguenza di un altro reato. Nel 2020, in appello, furono invece assolti: i giudici ritennero che la giovane avesse scavalcato il parapetto per suicidarsi. Nel Gennaio 2021 la Cassazione ha annullato questa sentenza a seguito di un ricorso presentato dalla procura generale di Firenze e oggi è arrivata la decisione dei giudici del processo di appello bis. 

Nel frattempo, l'accusa di morte in conseguenza di un altro reato è caduta in prescrizione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vettura sarebbe sbandata sulla strada bagnata prima di andare a impattare contro la struttura a bordo strada. Tre i feriti, tra cui la bambina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Spettacoli