Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:35 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord lancia missile verso il Giappone: le sirene d'allarme a Misawa

Attualità giovedì 22 agosto 2019 ore 17:39

Una pianta giapponese minaccia i torrenti toscani

Alcuni corsi d'acqua del Valdarno sono infestati da una specie 'aliena' che mette a rischio la biodiversità molto difficile da estirpare



AREZZO — C'è un'altra pianta 'aliena' che minaccia la biodiversità dei torrenti in Toscana, in particolare nel Valdarno. Si chiama 'poligono giapponese' perché nipponica è la sua origine e a denunciarne la presenza infestante è il Consorzio di Bonifica Alto Valdarno.

Si tratta di una pianta che "si è insediata in Valdarno da ormai 10 anni. Al momento della sua comparsa occupava le aste fluviali per non più di un chilometro, oggi la sua presenza si è moltiplicata fino a interessare 10-12 chilometri e ha raggiunto concentrazioni straordinarie soprattutto nei comuni di Terranuova Bracciolini e Castelfranco Piandiscò", ha detto Simone Frosini dell'Unione dei Comuni del Pratomagno. 

La presenza della pianta ha costretto a interrompere i lavori di bonifica del torrente Faella, perché "l'unico modo per rallentarne la diffusione è di spostarla quando è in riposo vegetativo". Da qui la decisione di rinviare l'intervento a ottobre e novembre. 

Il problema è serio e "questa criticità - spiega ancora Frosini - dovrà essere affrontata in modo radicale, anche interessando la regione e il ministero".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca