Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:09 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 08 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Meghan da Oprah: «Mi vergognavo a dirlo, ma non volevo più essere viva»

Politica venerdì 02 ottobre 2020 ore 16:40

Faccia a Faccia, Ghinelli e Ralli senza peli sulla lingua

Luciano Ralli e Alessandro Ghinelli

Come sarà Arezzo nei prossimi 5 anni? Lo abbiamo chiesto ai due candidati sindaco. Quattro domande su lavoro, salute, aziende partecipate e tasse



AREZZO — Intervista doppia ai due candidati sindaco. Domenica e lunedì si eleggerà la nuova guida della città per i prossimi 5 anni e noi, dopo aver analizzato attentamente il programma di Ghinelli e Ralli, abbiamo scelto quattro argomenti da approfondire.

Il primo tema trattato è quello economico, legato anche all'emergenza occupazionale, che potrebbe essere il vero problema dei prossimi mesi. Visioni diverse e iniziative differenti proposte dai due candidati.
Se Ghinelli intende potenziare il segmento dell'accoglienza cittadina e degli eventi, Ralli insiste sulla necessità di intercettare le risorse erogate da Regione, Stato e Europa per consentire liquidità a famiglie e imprese.

Un approfondimento è stato fatto anche sull'emergenza sanitaria e sulle misure che intendono adottare, nell'immediato, per arginare il contagio
Ralli punta più sul senso di responsabilità degli aretini, rimodulando all'occorrenza le disposizioni che verranno impartite da Stato e Regione.
Ghinelli ritiene necessario alzare le difese cercando di mantenere il più possibile il distanziamento tra le persone. Non esclude neppure misure più restrittive, come l'obbligo della mascherina anche all'aperto, qualora il virus continuasse a circolare.

Nel confronto tra i due candidati abbiamo toccato anche l'argomento aziende partecipate. Realtà importanti che generano fatturati di milioni di euro e buoni utili. Solide società che, di fatto, sono un patrimonio dell'intera comunità aretina affidate alla guida di politici e non di manager.
Su questo punto le idee dei due candidati convergono sulla necessità di privilegiare le competenze rispetto all'appartenenza politica anche se entrambi ritengono di individuare dette professionalità all'interno delle rispettive liste.

L'ultimo punto analizzato è quello relativo alle tasse e imposte comunali.
Ralli ritiene opportuno sospendere la Tosap alle attività commerciali anche per tutto il 2021 mentre ritiene importante coordinare, con gli altri Comuni facenti parte dello stesso ambito territoriale, una concreta e reale riduzione della tassa sui rifiuti.
Ghinelli sottolinea che il Comune di Arezzo negli ultimi 5 anni ha abbassato di qualche punto la Tari ed è convinto che attraverso il sistema di raccolta differenziata tramite cassonetto intelligente (un cittadino paga per quanto consuma ndr) la tassa potrà essere ulteriormente ridotta. Sull'Imu afferma che l'Amministrazione sta già applicando le percentuali minime, mentre per la concessione gratuita del suolo pubblico valuterà se procrastinare le agevolazioni concesse ai commercianti, benefici che comunque dovranno essere estesi a tutti.

Quindi Lavoro, Salute, Partecipate e Tasse, ecco l'intervista doppia ad Alessandro Ghinelli e Luciano Ralli.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata

Intervista doppia Ghinelli-Ralli
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità