Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:07 METEO:FIRENZE16°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
G7, tutti in Puglia: ma che ci fanno Erdogan e il Papa?

Attualità giovedì 09 aprile 2020 ore 18:20

"Due giorni per la SS62, subito un nuovo ponte"

Il giorno dopo il crollo, il sindaco Valettini punta alla ricostruzione: "Non ci serve un ponticello ma un viadotto per collegare due regioni"



AULLA — Era un ponte maestoso che collegava due comunità separate sulla cartina geografica ma distanti meno di un chilometro una dall'altra: Santo Stefano, in Liguria, e Albiano Magra, in Toscana, nel Comune di Aulla. Ed era un collegamento strategico fra due regioni, anche in un momento di emergenza e spostamenti limitati come l'epidemia di Covid-19. 

Ieri il viadotto di Albiano, cinque arcate in calcestruzzo per 258 metri di lunghezza, è franato su se stesso come un castello di carte, le foto sono sconvolgenti. Abbiamo intervistato il sindaco Roberto Valettini il giorno dopo il crollo, al termine di una giornata frenetica trascorsa a individuare percorsi alternativi per la mobilità della zona e a sollecitare le procedure per realizzare rapidamente un nuovo viadotto. Con un incontro anche con il presidente della Regione Enrico Rossi, che ha effettuato un sopralluogo sulle rovine e si è messo a disposizione nel caso che il governo decidesse di nominare un commissario per la ricostruzione.

- Sindaco, in un anno e mezzo lei ha inviato cinque lettere all'Anas chiedendo di verificare la staticità del ponte e le è sempre stato risposto che andava tutto bene. Ha avuto contatti con l'Anas dopo il crollo? 

“Mi ha telefonato l'amministratore delegato da Roma esprimendo tutto il suo dispiacere per quello che è successo, per il disagio della mia collettività in conseguenza di questo fatto, una telefonata di cortesia ma anche di disponibilità, per quanto riguarda l'ente. Mi ha anche chiamato la ministra De Micheli, mostrando interesse.

"Quello che io desidero far ben presente alle autorità è che questo non è un ponticello che mette in comunicazione due piccole realtà, ma mette in comunicazione la Liguria con la Toscana, la Lunigiana e la provincia di Massa Carrara. Se si comprende questo si comprende che questa struttura, pur essendo di dimensioni minori del ponte Morandi a Genova, non è quella "minimissima" che si vuol far passare a volte, questo è quello che voglio sottolineare con forza. Questa è una terra disgraziata, senza grazia, tra virus e ponte crollato”.

- Adesso l'emergenza è la viabilità, in quanto tempo può essere ricostruito un ponte alternativo? C'è un'ipotesi di un ponte Bailey?

"L'ipotesi del Bailey, del ponte militare, non è stata presa in concreta considerazione perché il letto del fiume è troppo ampio per fare un intervento del genere. Probabilmente fare dei piloni con delle longarine sopra sarebbe stata la cosa migliore e più sollecita, questa sarebbe stata una scelta possibile. Invece faremo un ponte normale, noi abbiamo intenzione di partire subito con la costruzione di un ponte. Vediamo quello che è possibile fare, noi sottolineeremo la necessità della massima urgenza, perché in questa situazione due regioni non ci possono stare".

C'è la possibilità della riapertura in tempi brevi della SS62?

"La SS62 è chiusa, aprirà probabilmente dopodomani, è chiusa da Aulla per Santo Stefano. E' stata chiusa per portare il gas e la luce nella frazione di Caprigliola. Anche qui deve aprire Anas. Da La Spezia fino ad Aulla, fino a Caprigliol, c'è la strada statale 330 fino al ponte. Crollato il viadotto, la statale 330 è chiaro che diventa inutilizzabile perché con i lavori di messa in sicurezza delle rovine hanno chiuso anche il tratto davanti al ponte".

Come si intende procedere per la viabilità? Quali sono le alternative?

"I residenti della zona hanno come alternativa quella di passare per l'autostrada, con costi alti. Ho già chiesto all'AutoCisa di non far pagare i residenti nel tratto tra Aulla e Santo Stefano, vista la chiusura della SS62 e della SS330".

Tornando al ponte crollato: chi rimuove le macerie del vecchio ponte?

"Potrebbero provvedere in via d'urgenza anche i vigili del fuoco, ritengo che se il ponte è sotto sequestro per gli ovvi e giusti accertamenti investigativi degli inquirenti, a immediata scadenza non si possa fare nessun intervento. Sennò si sono offerti i vigili del fuoco, questo intervento può essere fatto anche dal Genio civile".

E' d'accordo con la nomina di un commissario per gestire l'emergenza?

"Se fosse possibile sì, sarei d'accordo con la nomina di un commissario. So che il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha dato la sua disponibilità, se volesse impegnarsi avrebbe le caratteristiche di capacità, pragmatismo e forte conoscenza oltre che del territorio anche delle attività tecniche e amministrative. Oggi è venuto in visita e ha cercato di non fare una passerella ma di dare contributi concreti alla velocizzazione di tutto”.

Ultima domanda sindaco: lei come si sente in questa situazione?

"Guardi, l'espressione giusta, se posso dir,e è stravolto dal dispiacere per quello che è successo, sollevato dal fatto che non ci siano state vittime, e sereno per aver fatto più del mio dovere nel segnalare questa situazione di pericolo. Sono sereno perchè sono andato oltre a quello che era il mio compito, stimolando in tutti i modi l'Anas a prendersi cura di un problema che mi avevano segnalato i miei cittadini, sono sereno perchè ho interpretato le loro paure e le ho rappresentate". 

Ma l'Anas ha sempre risposto che non c'erano criticità.

Qui sotto vi riproponiamo il video pubblicato su Facebook in cui sindaco ricostruisce nei dettagli tutte le segnalazioni inviate all'Anas sulle condizioni del viadotto dall'agosto 2018 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno