Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:FIRENZE16°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europei Atletica, Italia oro nella 4x100 maschile: la gara

Attualità giovedì 09 aprile 2020 ore 10:55

Ponte crollato, corsa per aprire la 62 per la Cisa

Dopo il crollo del ponte sul fiume Magra il Comune di Aulla sta cercando il modo per aprire in tempi rapidi la SS62. Polo industriale a rischio



AULLA — Il ponte di Albiano crollato era il collegamento strategico per due vallate, quella del Vara e quella del Magra, e adesso dopo il crollo una fetta di popolazione è bloccata, non tanto perché i collegamenti non ci siano ma perché sono molto complicati. Il ponte collegava la SP70 alla SP62 fra Toscana e Liguria

Il Comune di Aulla sta cercando di riaprire il prima possibile la SS62 della Cisa chiusa da tempo per alcune crepe, ma anche di ripristinare la SS63, la strada statale del Valico del Cerreto. Unico collegamento adesso è la strada della Ripa, strada aperta però a senso unico alternato per via delle molte frane che si sono susseguite negli anni.

Tra le possibilità di viabilità alternativa anche quella di utilizzare la strada che da Bolano arriva a Montedivalli per arrivare a Podenzana e Aulla.

Per i mezzi pesanti adesso l'unico modo per arrivare ad Aulla è quello di uscire a Santo Stefano Magra, poi dirigersi verso Ceparana e Albiano. Altra strada, ma troppo tortuosa, l'uscita a La Spezia, poi scendere verso Aulla e Podenzana, ma in questo caso per i camion è un problema.

Il ponte correva lungo la ex Strada Provinciale 70 ora Strada Statale 330 tra le province di Massa Carrara e La Spezia, adesso chiusa era un'arteria fondamentale per tutta la zona produttiva del polo industriale e artigianale della Bassa val di Vara.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno