Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:04 METEO:FIRENZE14°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il gelo con Macron, il rimprovero a Biden, il selfie ritoccato: il primo giorno di Meloni al G7 in Puglia

Attualità martedì 21 luglio 2020 ore 19:45

Scarica un carro di letame davanti al municipio

mucchio di letame

Singolare protesta di un agricoltore contro la scarsa manutenzione dell'acquedotto che provoca problemi all'irrigazione dei terreni



AULLA — Per protestare contro la scarsa manutenzione dell'acquedotto pubblico, un agricoltore lunigianese ha scaricato un carro pieno di letame davanti a palazzo comunale. La scarsa manutenzione dell'acquedotto provoca spesso guasti e problemi all'irrigazione dei terreni in cui si coltivano eccellenze leguminose della Lunigiana come il fagiolo di Bigliolo. Di qui la decisione di mettere in scena il gesto clamoroso.

L'iniziativa è stata condannata da Coldiretti che però l'ha definita "sbagliata nei metodi ma giusta nella sostanza".

L'associazione di categoria chiama in causa il Consorzio di bonifica e la gestione dell'impianto. "L'acquedotto è indispensabile per le aziende agricole di Posara, Moncigoli, Sollera, Bigliolo e Aulla - ha spiegato Coldiretti - la poca manutenzione dell'acquedotto ha provocato in più occasioni lo scoppio delle tubature con il risultato che le colture non ricevono l'acqua necessaria".

C'è poi la questione dei cinghiali e degli altri ungulati. "La presenza incontrollata di questi animali - sottolinea l'associazione - la scarsa considerazione dei danni e il misero indennizzo calcolato ma non sempre ricevuto dagli agricoltori porta sicuramente a un risentimento crescente". E vai con le carrettate di letame.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno