Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 24 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Federer lascia il tennis: l'ultimo punto, l'abbracco con Nadal e le lacrime

Cultura venerdì 23 gennaio 2015 ore 16:10

Cangrande della Scala fu avvelenato

L'equipe di paleopatologia dell'atenteo pisano ha risolto un giallo di 700 anni fa facendo l'autopsia sul corpo mummificato del condottiero ghibellino



PISA — Cangrande della Scala, il signore di Verona, mecenate di Dante Alighieri, che morì improvviamente nel 1329 a Trevisoo, fu ucciso da un infuso a base di camomilla e gelso che conteneva digitale, conosciuta nel Medio Evo come piante velenosa e non per le proprietà terapeutiche scoperte in tempi successivi, nel Novecento.

Impossibile stabilire se l'intossicazione mortale fu  accidentale oppure un vero e proprio omicidio. Ma alcuni storici dell'epoca riferiscono di accuse di avvelenamento a carico del medico personale di  Cangrande.

L'équipe che ha eseguito l'autopsia  è guidata da Gino Fornaciari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una 35enne toscana ha perso la vita nell'incidente avvenuto su una strada statale del Cosentino. Ferito il conducente dell'autoarticolato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca