Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:FIRENZE16°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nuove immagini: Putin entusiasta del regalo di Kim Jong-un (due cani bianchi come la neve)
Nuove immagini: Putin entusiasta del regalo di Kim Jong-un (due cani bianchi come la neve)

Attualità martedì 23 gennaio 2024 ore 11:00

Il nuovo anfiteatro firmato da Maurice Nio

Il progetto del nuovo anfiteatro (immagine: Comune di Capalbio/Facebook)

La struttura, progettata dall'architetto olandese recentemente scomparso, sorgerà su una collina e sarà dotata di un tetto convertibile



CAPALBIO — Sorgerà su una collina che domina la parte storica della città il nuovo anfiteatro di Capalbio. L'opera, che sarà realizzata in vetro, acciaio e calcestruzzo, porta la firma dall'architetto olandese di fama internazionale Maurice Nio scomparso pochi mesi fa a 64 anni, che in Toscana ha progettato anche l’ampliamento del Centro Pecci di Prato.

Il progetto dell'anfiteatro del Leccio, che prenderà il posto dell’attuale teatro, inserito in un spazio a cui l'architetto ha dato il nome di “A touch of infinity”, un tocco di infinito, è stato presentato oggi dal presidente della Regione Eugenio Giani e dall’assessore regionale al turismo Leonardo Marras.

Presente anche il sindaco di Capalbio Gianfranco Chelini, il quale ha annunciato che il nuovo anfiteatro sarà intitolato all'ex sindaco Settimio Bianciardi "Una scelta  - ha sottolineato il primo cittadino- voluto fortemente da tutta l'amministrazione".

Appena verrà firmato l’accordo di programma tra Regione Toscana e Comune di Capalbio, la Regione, che finanzia l’opera per l’80% per un totale di 1 milione di euro di fondi regionali, erogherà metà del contributo stabilito, cioè 500mila euro. L’altra metà, alla consegna dell’opera, al 31 dicembre 2025.

“L’anfiteatro del Leccio - ha detto il presidente Eugenio Giani - rappresenterà Capalbio per il ruolo che nel tempo ha conquistato". Sarà dotato di un tetto convertibile, progettato in tessuto bianco, che potrà essere chiuso così da potervi tenere spettacoli anche quando il sole è troppo forte. La base del teatro all’aperto sarà realizzata in calcestruzzo gettato in opera. Le aree di seduta saranno realizzate con pannelli prefabbricati in calcestruzzo rifiniti con pietre di mosaico di vetro. Dietro le sedute, sotto una collina artificiale, si troveranno i servizi: bagni, spogliatoi, un’area tecnica e un’area di circolazione dove riporre gli oggetti.

Le capriate del tetto convertibile, appositamente progettate, in acciaio, verniciate in colore antracite avranno tutti i cavi per l’illuminazione nascosti in questi tralicci. Importante anche il ruolo dell'illuminazione: le capriate e le gradinate in acciaio del teatro saranno sottilmente illuminate da speciali apparecchi a 360 gradi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno