Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°20° 
Domani 15°21° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 22 settembre 2019

Attualità giovedì 23 febbraio 2017 ore 13:50

Bimba ricoverata per tubercolosi

foto ilpontormo.prato.gov.it

La piccola frequenta la IV classe della scuola primaria Buricchi. Tutti i compagni saranno sottoposti a un test che rileva eventuali infezioni latenti



CARMIGNANO — La bambina affetta da infezione tubercolare è stata ricoverata al Meyer martedì scorso. La malattia è stata scoperta grazie ai controlli di Asl e non per i sintomi. "A detta dei sanitari, la bambina non aveva niente che potesse far pensare alla tubercolosi - ha sottolineato il sindaco Edoardo Prestanti - Questo significa che l’azione di controllo funziona”.

Al fine di evidenziare il prima possibile eventuali infezioni latenti nei compagni di scuola, tutti i bambini che frequentano la stessa  domani, 24 febbraio, saranno sottoposti al test di intradermoreazione di Mantoux. 

"Nonostante il caso presenti un livello di contagiosità potenziale molto limitato - si legge in una nota stampa inviata dall'Asl Toscana centro - il protocollo regionale di sorveglianza prevede un test per tutti coloro che sono stati in contatto stretto con la persona ammalata e dopo due mesi la ripetizione dello stesso. Si tratta comunque di un intervento di sanità pubblica, come sempre si fa in questi casi a tutela di tutti i soggetti risultati contatti stretti: bambini, operatori scolastici ed insegnanti".

“Rassicuriamo i genitori che tutte le autorità preposte alla salute pubblica si sono attivate nei tempi adeguati – ha commentato il sindaco, Edoardo Prestanti - la situazione è sotto controllo e sia io che l’assessore alla pubblica istruzione Stella Spinelli stiamo monitorando passo passo l’evolversi della vicenda". 

"Siamo da due giorni in continuo contatto con i medici che hanno in cura la bambina, i quali ci hanno rassicurato sullo scarso livello di contagiosità e precisato che la piccola guarirà senza conseguenze - prosegue il sindaco - Per tranquillizzare ulteriormente le famiglie, comunque, oggi alle 15 le incontreremo assieme al direttore dell’Unità Funzionale Igiene Pubblica Prato dell’Azienda Sanitaria, Susanna Ricci, a un delegato della Prefettura e alla dirigente scolastica Gianna Celli”.

“Grazie alla rete di sorveglianza - sottolinea dottoressa Ricci - abbiamo potuto intercettare questo caso che comunque non desta preoccupazioni dal punto di vista della sanità pubblica, in quanto si tratta di una forma con livello di contagiosità potenziale molto limitato.”



Tag

Atreju, Conte accolto da Giorgia Meloni: «Tu pensavi che io non venissi?»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Cronaca

Cronaca