Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie: terremoto di magnitudo 4,5 provoca nuovo fiume di lava, altri 300 evacuati

Attualità martedì 11 novembre 2014 ore 12:57

Carrara, allerta finita e si restringe zona rossa

Foto di Vladimiro Frulletti (Twitter)

Il maltempo dà una tregua, "off limits" solo un'area limitata intorno al Carrione. Altrove stop alle evacuazioni e i negozi iniziano a riaprire



CARRARA — Il giorno dopo la nuova allerta e dopo una notte di preocupazione e paura trascorsa sotto la pioggia ma fortunatamente senza nuovi danni e soprattutto nuove esondazioni, Carrara prova lentamente a tornare alla normalità.

Scaduta l'allerta meteo alle ore 12, il sindaco Angelo Zubbani ha dato il via libera al rientro della popolazione nelle case fatte evacuare a scopo precauzionale e alla riapertura di uffici e negozi. Ristretta anche la cosiddetta "zona rossa" così che off limits è rimasta soltanto l'area compresa tra via Argine destro, viale Giovanni da Verrazzano, piazza del Commercio, viale XX Settembre e via Covetta, zona in cui vivono 500 famiglie. 

Prosegue intanto la protesta dei 200 lavoratori delle 20 segherie ancora isolate dal giorno dell'alluvione perché franata la strada d'accesso. Gli addetti chiedono che sia costruita una strada alternativa, sul cui percorso però ci sono problemi. I marmisti hanno esposto stamane uno striscione chiedendo 'una via alternativa'. Le aziende, sottolineano, rischiano la chiusura se non potranno fare le consegne con la conseguente perdita del posto di lavoro degli addetti.

In seguito all’alluvione che ha colpito la zona, intanto, UniCredit ha varato diversi interventi di sostegno a favore della comunità. Nel dettaglio ai clienti che presenteranno un’autodichiarazione per i danni subiti dall’alluvione, verrà concessa una moratoria di 6 mesi sulle rate di mutuo in essere presso l’Istituto ed è inoltre stato istituito un plafond di 20milioni di euro e speciali linee di credito a un tasso fisso piuttosto basso, finalizzate per i privati agli interventi di bonifica e ristrutturazione degli immobili e al riacquisto di automezzi e motocicli danneggiati.

Per le aziende, UniCredit ha varato interventi a tasso agevolato che vanno da un’apertura di credito a 12 mesi, a finanziamenti di durata fino a 7 anni con preammortamento di due anni.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il terribile incidente è avvenuto tra un'auto e una bicicletta. I medici hanno tentato di rianimare la donna ma per lei non c'è stato niente da fare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS