Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:10 METEO:FIRENZE20°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 03 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Tu si 'na cosa grande», l'emozione di Paola Turci che canta per Francesca Pascale

Cronaca lunedì 31 gennaio 2022 ore 18:20

Catturato il Diabolik dello sgambetto

Il rapinatore in azione - foto Carabinieri

Il rapinatore seriale ha aggredito per le strade del capoluogo almeno una ventina di persone, derubandole tutte con la stessa tecnica



FIRENZE — E’ ritenuto responsabile di 7 rapine e 12 furti con destrezza commessi ai danni di passanti in zona Rifredi con la tecnica detta dello sgambetto. Si tratta di un 37enne algerino arrestato dai Carabinieri.

Le numerose vittime del rapinatore seriale sono state assalite dall’Ottobre 2021 e fino alla metà di Gennaio in piazza Dalmazia, via Santo Stefano in Pane, via di Rifredi, via Alderotti, via Corridoni, piazza Giorgini e piazza Tanucci.

La tecnica dello sgambettatore prevede sempre lo stesso copione: Il malfattore si avvicina con una scusa alla vittima, quasi sempre in età avanzata, cerca di intavolare una discussione per distrarla e all’improvviso inserisce la sua gamba tra quelle dell'interlocutore e lo spinge in avanti, facendogli perrdere l’equilibrio e qualche volta cadere anche a terra. 

È in quel momento che scatta la rapina: il malfattore infila la mano nelle tasche dei pantaloni o del giubbotto della vittima e si appropria di quel che trova: portafogli, smartphone, denaro contante.

I Carabinieri della Stazione di Firenze Rifredi, ricevendo di giorno in giorno numerose denunce di persone rapinate sempre allo stesso modo, hanno cominciato a indagare, intensificando i servizi di controllo del territorio per sorprendere in flagrante l'autore degli assalti. La descrizione che di lui hanno reso i derubati è sempre stata sempre la stessa: carnagione olivastra, alto almeno 1 metro e 80 centimetri, età compresa tra i 35 e i 45 anni. 

Durante uno dei servizi di pattuglia, i Carabinieri hanno fermato per un controllo un algerino di 37 anni, senza fissa dimora, indicato dall'ultima delle persone aggredite. 

Grazie a questa indentificazione, supportata anche dal foto e immagini delle telecamere di sorveglianza installate nella zona, l’algerino è stato tratto in arresto per rapina aggravata.

Gli inquirenti ritengono che l'individuo si sia reso responsabile di almeno 19 colpi e non sono esclusi ulteriori sviluppi investigativi: potrebbero esserci dei complici.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nella notte. Una volta sul posto i soccorritori non hanno potuto far altro che constatare il decesso del giovane
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità