comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 23 novembre 2020
corriere tv
Genovese, la 18enne vittima degli abusi: «Ho subito una violenza sessuale da più persone...una era sicuramente Genovese»

Cronaca martedì 27 ottobre 2020 ore 17:43

Il coronavirus fa chiudere una scuola materna

foto di repertorio

Covid-19, chiusa la scuola materna ‘Sorelle Agazzi’ in via precauzionale. Riscontrati all'interno due casi di positività



BIBBONA — Nei giorni scorsi per due delle tre classi della scuola materna ‘Sorelle Agazzi’, in località La California, è stata decisa la quarantena degli alunni dopo che sono stati riscontrati due casi di positività al Covid-19. 

Oggi, a seguito di un confronto con la Dirigente scolastica e la Asl Toscana Nord Ovest il sindaco ha deciso di emanare l’ordinanza di chiusura della scuola per motivi prettamente precauzionali. “Tengo a sottolineare che la situazione è sotto controllo –sottolinea il Sindaco, Massimo Fedeli – e che non è il momento di creare allarmismi né eccessive preoccupazioni nei cittadini. La situazione è quella che conosciamo e non ci sono particolari criticità però, in via del tutto precauzionale ho deciso, di chiudere la sezione della scuola dell’infanzia a La California fino all’8 Novembre”.

Un periodo durante il quale verrà effettuata una sanificazione approfondita degli spazi e degli strumenti e gli alunni potranno osservare un periodo di quarantena per ripartire in totale sicurezza. “Ci rendiamo conto che si tratta di un disagio per i genitori però – continua Fedeli –il momento impone una pausa per gestire al meglio una situazione di per sé non difficile. 

Come già detto in altri interventi, quando si parla di bambini è bene usare la massima prudenza e attivare tutte le misure necessarie a tutelare la loro salute e il loro benessere: una fascia d’età, quella dai 3 ai 6 anni, per la quale è impensabile prevedere l’utilizzo della  mascherina, al contrario di noi adulti che possiamo e dobbiamo utilizzarla. Bisogna continuare ad essere vigili – conclude Fedeli – e quello che chiedo ai miei cittadini è di limitare al massimo gli spostamenti e utilizzare tutti i dispositivi di sicurezza ormai noti”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Imprese & Professioni