Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:45 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 29 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte mangia un gelato dopo il vertice con Letta e Salvini: «Problema risolto? Speriamo che la notte porti consiglio»

Cronaca venerdì 08 ottobre 2021 ore 22:05

Un morto e 5 fra dispersi e feriti, il bollettino di guerra dei boschi

mezzi di soccorso del 118 e del Sast
foto Sast

Giornata nera: oltre all'incidente mortale in Garfagnana, altri 6 interventi si sono resi necessari per soccorrere cercatori di funghi in difficoltà



TOSCANA — Traumi e ferite, angoscia e paura per tante famiglie, un costo esorbitante per la comunità. E' questa l'estrema sintesi degli incidenti avvenuti nei boschi nelle ultime 24 ore: tutti hanno per protagonisti persone, giovani e anziane, che si avventurano fra sentieri e dirupi, quasi sempre in cerca di funghi, anche quando le condizioni del tempo non sono buone come negli ultimi giorni. Con risultati che possono avere risvolti drammatici.

Oltre all'uomo di 87 anni caduto ieri in una scarpata in Garfagnana e ritrovato ormai senza vita nel corso della notte, il terzo incidente mortale avvenuto con dinamiche simili sul territorio regionale in 3 giorni, vigili del fuoco, Soccorso Alpino, 118, forze dell'ordine e dozzine di volontari sono stati mobilitati per almeno altri 5 interventi. Ve li riassumiamo qui sotto.

Nei pressi di Porta Franca all'Orsigna, in Appennino, un uomo di 54 anni è precipitato in un crepaccio per diversi metri, finendo in un canale. L'uomo era in compagnia di un amico e stava percorrendo un sentiero di crinale quando è scivolato giù procurandosi traumi importanti. Per soccorrerlo si sono attivate le squadre dei vigili del fuoco del comando di Pistoia dal distaccamento di San Marcello Pistoiese, del Soccorso alpino e della guardia di finanza. Difficile il recupero del ferito:é le condizioni meteo avverse hanno impedito l'intervento degli elicotteri Drago dei vigili del fuoco e Pegaso del 118. Le squadre sono dovute intervenire via terra ma la zona impervia ha ostacolato le operazioni. Alla fine il ferito è stato raggiunto e, una volta immobilizzato, è stato calato, tramite apposite manovre su corda, per circa 150 metri, fino al sentiero sottostante. Da lì è stato portato in barella a spalla per tutto il sentiero fino alla strada forestale dove un mezzo dei soccorsi l'ha trasportato fino all'ambulanza e da lì in ospedale.

Nei boschi sopra Querceta una donna classe di 31 anni, originaria di Capannori, è caduta mentre scendeva il sentiero 10 a quota 900 metri, nei pressi del Ponte dei Merletti. La giovane ha riportato un trauma cranico e ha perso temporaneamente coscienza. Poi si è ripresa e ce l’ha fatta a chiamare il 118. A causa del forte vento (40 nodi) l'elicottero Pegaso ha dovuto rinunciare alla missione e quindi il recupero è avvenuto via terra grazie ai tecnici del Soccordo Alpino e al personale sanitario del 118. Stabilizzata ed imballata, l’infortunata è stata portata fino alla strada dove ad attenderla c’era l’ambulanza della Pubblica Assistenza che è partita alla volta dell’ospedale Versilia.

La stazione di Carrara e Lunigiana del Soccorso Alpino è invece intervenuta per il mancato rientro di un cercatore di funghi in località Regnana. L’uomo, un cinquantenne non munito di telefono cellulare, doveva ritrovarsi con l’amico alla macchina intorno alle 13.30 e invece non si è presentato. Sono scattate le ricerche che sono ancora in corso.

Operazione di recupero anche nella frazione di Stiappa, nel Comune di Pescia. Due cercatori di funghi, padre e figlio, residenti a Montecatini, tornando verso la loro auto hanno perso l'orientamento e, non riuscendo a ritrovare il sentiero, hanno chiesto aiuto. Sul posto si sono recate due squadre della stazione Appennino del Soccorso Alpino insieme alla Guardia di finanza e ai vigili del fuoco. I dispersi sono riusciti a condividere le loro coordinate geografiche tramite lo smartphone e, una volta raggiunti, sono stati portati fino ai mezzi di soccorso e da lì accompagnati alla loro auto.

A partire dalle ore 21 di ieri sera i vigili del fuoco del comando di Massa Carrara sono stati impegnati per molte ore nella ricerca di un fungaiolo disperso ad Aulla, nei pressi della cava zona Calamazza. Sul posto anche personale Tas (Topografia Applicata al Soccorso), il nucleo cinofili dei vigili del fuoco e il Soccorso Alpino. L'uomo, 77 anni, è stato ritrovato in vita e poi recuperato dai pompieri che, visto il luogo impervio, hanno dovuto applicare tecniche speleo-alpine per poi affidare l'anziano ai sanitari del 118 per gli accertamenti del caso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Su segnalazione della polizia canadese la polizia postale di Firenze e Livorno ha indagato, perquisito e arrestato un uomo di 42 anni di Livorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca