Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:18 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 04 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Com'è andare in bicicletta a Milano? Il nostro giro tra ciclabili, interruzioni, auto in sosta, pavé e cantieri

Imprese & Professioni giovedì 28 aprile 2022 ore 10:30

​Come e quando cambiare l’antigelo in un’auto: tutto quello che c’è da sapere

In inverno infatti l’auto necessita di una maggiore attenzione rispetto alle altre stagioni



TOSCANA — Per preservare al meglio il motore dell’auto, soprattutto durante la stagione invernale, il liquido antigelo è fondamentale. Ecco perché è importante controllarlo e cambiarlo regolarmente. L’antigelo è infatti un ottimo alleato quando le temperature esterne scendono di molto e possono portare il motore a ghiacciarsi e, di conseguenza, a danneggiarsi.

In inverno infatti l’auto necessita di una maggiore attenzione rispetto alle altre stagioni, soprattutto in zone in cui non è raro che arrivino neve e ghiaccio. Il motore è il cuore pulsante dell’auto e un suo danneggiamento potrebbe essere anche irreparabile.

Ecco perché tutte le auto hanno un circuito di raffreddamento con relativo radiatore con cui, grazie all’acqua, viene scambiato il calore prodotto dal motore con l’ambiente. Questo sistema funziona autonomamente quando le temperature non sono troppo rigide, altrimenti l’acqua potrebbe ghiacciarsi e di conseguenza aumentare di volume e spaccare il radiatore.

Per evitare questa eventualità si utilizza il liquido antigelo, detto anche liquido refrigerante.

Quando cambiare l’antigelo all’auto

Per alcuni veicoli i produttori invitano a cambiare il liquido antigelo ogni 50.000 chilometri. Altri invece, come ad esempio la Hyundai, affermano che l’antigelo nella gran parte dei suoi modelli può essere cambiato dopo i primi 100.000 e da quel momento in poi ogni 50.000 chilometri. Per Mercedes-Benz l’intervallo di tempo è di 50.000 chilometri su alcuni modelli, ma sale a 180.000 per altri o ogni 12 anni.

Ci sono alcuni produttori, però, che ritengono più giusto cambiare il liquido refrigerante più spesso soprattutto per quelle auto che sono sottoposte a servizio pesante. Cosa si intende con questo? Si intendono quei veicoli che vengono utilizzati per lunghe percorrenze tutti i giorni o comunque molto spesso, o anche ad esempio veicoli da traino.

In ogni caso, nella maggior parte dei veicoli e soprattutto in quelli più moderni, vengono utilizzati liquidi refrigeranti di lunga durata che sono in grado di fornire protezione al motore per lungo tempo senza problemi.

Come cambiare l’antigelo all’auto

In linea generale, la prima cosa da fare per sostituire il liquido antigelo è controllare se sul radiatore è presente o meno il tappo filettato, che si può rimuovere con una semplice chiave a forchetta. Se non è presente bisogna scollegare uno dei manicotti che si trovano sul radiatore, in particolare quello più in basso.

Per raccogliere il liquido vecchio basterà dotarsi di una bacinella della giusta dimensione per poter passare senza ostacoli sotto al radiatore. Una volta scaricato bisogna ricollegare il manicotto o rimettere il tappo filettato, in modo che il nuovo liquido non vada sprecato. Se il liquido che è stato scaricato è molto sporco sarebbe consigliabile lavare il radiatore.

Basta semplicemente riempirlo con dell’acqua e accendere il motore e farlo girare per qualche minuto, il tanto che basta a far riscaldare l’abitacolo, dopodiché si può spegnere. A questo punto si va a sostituire l’acqua con il liquido antigelo aiutandosi con un imbuto. Il livello che si deve raggiungere viene indicato di solito in trasparenza sulla vaschetta di espansione o sul radiatore, con un segno al livello minimo e al livello massimo.

In questa fase si deve prestare attenzione al manicotto, soprattutto se lo si è scollegato in precedenza, perché potrebbero esserci delle perdite. È necessaria inoltre molta pazienza, in quanto il liquido impiega un po’ di tempo a riempire tutto il circuito.

Una volta che si è raggiunto il livello giusto si richiude il tappo di sfiato e si accende il motore tenendo bene sotto controllo lo strumento sul cruscotto che indica la temperatura. A questo punto si fa un giro in auto per permettere alla pompa dell’acqua di eliminare tutta l’aria residua.

Per far si che tutto funzioni bene è necessario assicurarsi che lo spurgo sia avvenuto in maniera corretta e si controlla che tutto funzioni al meglio e, ancora una volta, che non ci siano perdite. Se tutto è a posto si controlla nuovamente il livello del liquido e se è necessario lo si rabbocca. Questa operazione va effettuata anche dopo qualche giorno.

Fonte di informazione:

Informazioni sull'antigelo - autoparti.it

Come cambiare l'antigelo in un'auto - wikihow.it


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno