Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità mercoledì 25 settembre 2019 ore 09:00

Un capolavoro di Cimabue appeso in cucina

Il dipinto è stato scoperto in una casa in Francia a Compiègne. L'opera è stata attribuita al maestro toscano dal laboratorio di periti Turquin



COMPIEGNE — Era appeso tra la cucina e il salotto nella casa di una anziana a Compiègne, cittadina a nord di Parigi. Ma quella icona, che la donna pensava non avesse granché valore, invece è stata riconosciuta dai periti del laboratorio Turquin, esperto in arte antica, come un'opera di Cimabue, maestro toscano vissuto tra il 1240 e il 1302.

Si tratta di un dipinto su legno intitolato il "Cristo deriso"  e il suo valore è stato stimato tra i 4 e i 6 milioni di euro. Andrà all'asta il prossimo 27 ottobre.

Cenni di Pepo, detto Cimabue, nacque a Firenze nel 1240. Tra le prime opere da lui realizzate c'è il Crocifisso di San Domenico ad Arezzo dipinto tra il 1265 e il 1268, e il Crocifisso di Santa Croce a Firenze. Nel 1270 dipinse la Maestà che oggi si trova al Louvre. Tra il 1277 e il 1280 ad Assisi eseguì nella Basilica superiore gli affreschi delle volte e delle pareti del transetto. La Maestà di Santa Trinità è invece custodita agli Uffizi. Morì a Pisa nel 1302.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il commissario per l'emergenza Covid Figliuolo: "Sarà un'apertura graduale visto il buon andamento della campagna vaccinale contro il Covid-19"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità