Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Cronaca mercoledì 11 marzo 2020 ore 22:08

Partita di pallone interrotta dalla municipale

Alcuni ragazzi, violando il decreto che impone di restare in casa, sono stati sorpresi dagli agenti nell'area sportiva e subito allontanati



CASTELFRANCO DI SOTTO — La polizia municipale è impegnata, come le altre forze dell'ordine, nel far rispettare le disposizioni in materia di contenimento della diffusione del coronavirus. Disposizioni che vietano gli assembramenti di persone e che limitano le uscite da casa delle persone esclusivamente alle attività davvero necessarie. E gli agenti della municipale sono dovuti intervenire oggi nella zona sportiva, dove alcuni ragazzi si erano radunati per giocare a calcio.

"Ragazzi così non ci siamo! Provo a ripeterlo ancora - ha ribadito il sindaco Gabriele Toti -. Se il dpcm del 9 marzo è stato chiamato #IoRestoaCasa un motivo c’è. Ieri pomeriggio sono iniziati i controlli da parte della Polizia Municipale per il rispetto delle disposizioni contenute nei pochi articoli. Significa che è possibile uscire solo in 3 casi: per motivi di lavoro, per situazioni di necessità non rinviabili e per salute. A me pare molto chiaro per delineare che gli spostamenti possono avvenire solo in questi casi. Aggiungo che sono assolutamente vietati gli assembramenti di persone. Per questo, anche in tutti i luoghi in cui è possibile recarsi devono essere rispettate le misure di prevenzione a partire dalla distanza interpersonale tra un soggetto e l’altro di un metro. Su questo non si può e non si deve derogare".

"Oggi pomeriggio - ha raccontato il primo cittadino - i nostri agenti hanno “fatto andar via” dei ragazzi che stavano giocando a pallone nella zona sportiva. Questi comportamenti sono sbagliati per se stessi e gli altri. Vanno evitati gli assembramenti di persone". 

"Occorre la partecipazione di tutti - ha concluso Toti -. Noi lo facciamo con la diffusione delle informazioni ed il controllo della Polizia Municipale. L’attività di controllo si estende ai vari settori: alle attività commerciali, per il rispetto degli orari di apertura, sulle auto in transito in ordine al motivo degli spostamenti e per evitare gli assembramenti di persone".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport