Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:50 METEO:FIRENZE21°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cremonini canta 50 special al matrimonio di Bagnaia, gli sposi si scatenano
Cremonini canta 50 special al matrimonio di Bagnaia, gli sposi si scatenano

Monitor Consiglio mercoledì 17 maggio 2023 ore 12:00 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

Educazione digitale per alunni, genitori e docenti

Valentina Mercati
Valentina Mercanti

"Approvata all'unanimità la mozione che punta a favorire uno sviluppo armonico delle competenze cognitive, emotive e comportamentaii nei bambini"



FIRENZE — “Mettere in atto una campagna di sensibilizzazione sul territorio regionale specificatamente rivolta a formare i genitori, gli insegnanti e i bambini ad un utilizzo consapevole, corretto e creativo dello smartphone, dei dispositivi tecnologici e di internet, al fine di favorire uno sviluppo armonico delle competenze cognitive, emotive e comportamentali di adolescenti e bambini”. E’ questo il principale impegno affidato alla giunta toscana da una mozione approvata ieri all’unanimità dal Consiglio regionale.

L’atto, presentato dal gruppo Pd, prima firmataria Valentina Mercanti, chiede anche di dare “piena attuazione alla legge n. 92/2019 per quanto concerne l'educazione alla cittadinanza digitale di bambini e adolescenti, tenendo conto della sempre maggiore centralità assunta dalla rete anche nella vita di tali fasce di età”.

"Come è noto, nello scorso dicembre - spiega Mercanti - il ministro dell’Istruzione ha emanato una circolare che conferma il divieto di utilizzo dei telefoni cellulari e di analoghi dispositivi elettronici durante le lezioni, come già stabilito dallo Statuto delle studentesse e degli studenti del 1998 e dalla circolare ministeriale n. 30 del 2007".

"Non voglio entrare nel merito del dibattito e della polemica seguiti a quella circolare, che aggiunge davvero poco a quanto già stabilito in precedenza - continua Mercanti - Piuttosto era interessante valutare la relazione finale di un’indagine conoscitiva effettuata dal Senato sull’impatto del digitale sugli studenti, con particolare riferimento ai processi di apprendimento, che evidenziava gli effetti dannosi derivanti dal perdurante uso di telefoni cellulari, tra cui, 'perdita di capacità di concentrazione, di memoria, di spirito critico, di adattabilità, di capacità dialettica'".

"Il punto, allora, non è semplicemente quello di vietare l’uso di tali strumenti in determinate circostanze, ma programmare azioni che mirino a formare i genitori, gli insegnanti e i bambini ad un uso consapevole e critico dello smartphone e dei dispositivi tecnologici - sottolinea la consigliera regionale del Pd -  La Regione Toscana negli anni scorsi ha realizzato una serie di iniziative specifiche in materia di tutela dei minori in internet e per un uso corretto del web, a partire dal progetto del Patentino digitale, realizzato in collaborazione con il Corecom, l’Istituto degli Innocenti, la Polizia Postale e l’Ufficio scolastico regionale. Come pure ha sostenuto e patrocinato numerose iniziative sul territorio, tra le quali, ad esempio, il progetto pilota Sconnessi in Salute ideato dall’associazione'Riaccendi il Sorriso e supportato dall’Ufficio scolastico territoriale di Lucca e Massa Carrara e dalla Federazione italiana medici pediatri regionale, che ha visto il coinvolgimento delle scuole e degli studenti in specifiche attività formative in merito alle conseguenze negative di un utilizzo scorretto dei dispositivi digitali".

"C’è bisogno, quindi, di fare oltre che vietare - conclude Meranti - E infine c’è l’esigenza di aggiornare la normativa nazionale in materia di educazione alla cittadinanza digitale per quanto riguarda adolescenti e bambini, soprattutto nell’ambito scolastico".



Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno