Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE7°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Audio - Dentro la macchina di Messina Denaro con la foto scattata da lui: «Sono fermo per sta commemorazione della m...»

Attualità venerdì 18 novembre 2022 ore 18:50

Mare toscano sempre più caldo, ecosistema a rischio

pesce pappagallo
Un pesce pappagallo, ormai presente anche nelle acque toscane

I sensori posizionati da Greenpeace in varie parti d'Italia e anche all'Elba hanno rilevato anomalie termiche con alte temperature anche in profondità



ISOLA D'ELBA — Il mare toscano è sempre più caldo, con temperature fra 30 e 40 metri che all'Elba hanno raggiunto i 22 gradi a Ottobre: effetto del calore assorbito ed accumulato fra Luglio e Agosto, e a registrare l'esito sono i sensori posizionati in mare da Greenpeace in varie parti d'Italia tra cui, appunto, l'Elba per quanto attiene la Toscana.

La rilevazione è stata effettuata nell'ambito del progetto Mare Caldo, una rete di monitoraggio attiva dal 2019 in 10 Aree marine protette italiane in collaborazione con l'università di Genova ed ElbaTech. All'esordio del progetto proprio nelle acque elbane venne installata la stazione pilota di Greenpeace Italia. 

Al monitoraggio attualmente aderiscono poi anche le aree marine protette di Portofino e Cinque Terre in Liguriam Capo Carbonara, Tavolara-Punta Coda Cavallo e Isola dell’Asinara in Sardegna, Isole di Ventotene e Santo Stefano nel Lazio, Plemmirio in Sicilia, Torre Guaceto e Isole Tremiti in Puglia, Miramare in Friuli-Venezia Giulia.

Ebbene: i sensori posizionati quest’estate a Portofino e sul versante settentrionale dell’Isola d’Elba hanno registrato un’anomalia termica, positiva di circa 2 gradi centigradi, con temperature superficiali che hanno raggiunto e in alcuni casi superato i 27 gradi in entrambe le stazioni e quindi, verosimilmente, in tutto il Mar Ligure.

L'impatto del riscaldamento delle acque

La notizia di un simile innalzamento delle temperature anche in profondità non è certo buona per l'ecosistema marino: "Il calore assorbito dagli strati superficiali si è distribuito nella colonna d’acqua - spiegano da Greenpeace -. In particolare, nella stazione all’Isola d’Elba per tutto il mese di Ottobre sono state registrate temperature anomale di 21-22 gradi centigradi fino a 40 metri di profondità".

I precedenti monitoraggi eseguiti nell’ambito del progetto Mare Caldo avevano già mostrato impatti evidenti causati dalle temperature elevate degli ultimi anni. Oltre alla continua espansione delle specie aliene o comunque adatte a temperature più elevate come il pesce pappagallo del Mediterraneo, ormai presente anche nella costa settentrionale dell’Isola d’Elba, si registrano fenomeni di necrosi e mortalità di organismi che vivono sui fondali, come le gorgonie e le spugne.

Si osservano inoltre eventi di sbiancamento di altri organismi ospitanti alghe simbionti che vengono espulse, come succede alle scogliere coralline tropicali in condizioni di stress. Infine, nel corso degli ultimi monitoraggi è sempre più evidente la desolante situazione del grande mollusco bivalve Pinna nobilis – sterminato da agenti patogeni che probabilmente si sono diffusi a causa delle temperature elevate – ormai assente da ampi tratti dei nostri fondali.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il violento impatto ha coinvolto un'auto e un furgoncino. Due tra i feriti sono in condizioni più serie. Altri incidenti a Sinalunga e a Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca