comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 24 novembre 2020
corriere tv
Covid, Conte: «Niente vacanze sulla neve a Natale. Non possiamo permetterci una terza ondata»

Attualità lunedì 17 agosto 2015 ore 11:06

Expo, a tavola con i grandi toscani

Dal 18 al 23 agosto nei Chiostri dell’Umanitaria, a Milano, tanti eventi per scoprire dalla prospettiva del gusto Leonardo, Boccaccio e Montanelli



MILANO — Dalla ricette di Boccaccio nel Decameron a un Montanelli estimatore del fagiolo di Sorana, dalle invenzioni destinate alla cucina di Leonardo da Vinci alle tavole di Pinocchio dedicate al cibo disegnate da Sigfrido Bartolini. Sarà attraverso aneddoti culinari, ricette, cooking show e tanti altri appuntamenti che l’Associazione Nazionale Case della Memoria racconterà i grandi toscani durante la sua partecipazione a Expo 2015, dal 18 al 23 agosto prossimi.

Ospitata Fuori Salone, nei Chiostri dell’Umanitaria a Milano, l’associazione, che mette in rete le abitazioni appartenute ad alcuni dei più importanti personaggi della cultura e della storia italiana, porterà all’Esposizione Universale di Milano il progetto “A tavola con i grandi, promosso proprio in occasione di Expo 2015: una serie d’iniziative all’insegna del gusto per presentare le case museo dei grandi personaggi italiani. Il progetto fino a oggi si è mosso in ambito locale, all’interno delle singole Case della Memoria inserite nella rete museale, con appuntamenti che proseguiranno fino alla fine dell’anno.

Il progetto, nato dal lavoro del presidente Adriano Rigoli e del vicepresidente dell’associazione Marco Capaccioli, è dedicato al tema del rapporto tra le personalità delle case museo, il cibo e la cultura gastronomica.

A Milano, per sei giorni, le varie Case della Memoria saranno protagoniste con conferenze dedicate al rapporto dei personaggi o delle loro opere artistiche, con il cibo, l’alimentazione e la cultura gastronomica, presentazione di lavori culturali sull’argomento, cooking show dedicati a ricette legate al personaggio o al territorio di riferimento, aperitivi e degustazioni di prodotti a tema, merende tipiche di quando “i grandi erano piccoli”, laboratori per ragazzi e molto altro ancora.

Il 18 agosto giornata dedicata a “Leonardo e la cucina" per scoprire un lato meno noto di Leonardo che, anche in cucina applicava il suo genio di inventore e si dedicava a esperimenti culinari.

Il 19 agosto sarà all’insegna Giovanni Boccaccio. Alle 20 ecco un cooking show a cura del Comune di Certaldo con lochef Marco Nebbiai, diviso in due momenti: “In cucina con la cipolla di Messer Boccaccio di Certaldo” e “Il Mercaccio: un biscotto fra Mercantia e Boccaccio”.

Indro Montanelli, il grande giornalista, non poteva dirsi un appassionato di cucina ma era un grande estimatore del fagiolo di Sorana: il 20 agosto sarà l’occasione per assistere alle letture di Andrea Giuntini su “Le case di Indro. Pagine toscane e milanesi di Indro Montanelli”. Non a caso, l’incontro sarà preceduto, alle 20, dalla degustazione di Fagioli di Sorana a cura del Consorzio omonimo.

Sabato 22, si darà un assaggio dei festeggiamenti per il 150° anniversario dalla nascita di Ferruccio Busoni che cadrà nel 2016.

E ancora, domenica 23, alle 18.30 “Lo scrittore, l’artista, il mercante, il navigatore: Le Case della Memoria di Prato e di Vaiano in val di Bisenzio”, un incontro dedicato alle dimore di grandi personalità pratesi. Chiusura in grande stile alle 21.15 con il Concerto al pianoforte di Gregorio Nardi (per lo Studio Piero Bargellini di Firenze) su musiche di Beethoven Moscheles, Casamorata, Liszt.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Imprese & Professioni