Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Pd, ecco come si è autodistrutto e chi sta con chi, nelle primarie

Attualità venerdì 05 luglio 2019 ore 17:40

Biocarburante dai rifiuti, rivoluzione in Toscana

Accordo da 250 milioni tra Regione e Eni per produrre nella raffineria di Livorno biometanolo. Stop definitivo all'inceneritore di Case Passerini



FIRENZE — Svolta sull'economia circolare in Toscana dove sarà realizzata la prima bioraffineria in grado di trasformare senza emissioni nocive nell'atmosfera il combustibile solido secondario (CSS) ricavato dai rifiuti urbani e dalle plastiche in biometanolo, cioè in carburante da mettere in commercio. Lo prevede il protocollo presentato dal presidente Enrico Rossi e dall'assessore all'ambiente Federica Fratoni con cui Eni si impegna, in tre anni, a investire 250 milioni di euro per realizzare la bioraffineria nel sito di Livorno. Un altro accordo impegna poi Alia, il gestore dei servizi ambientali, a conferire la sua quota di rifiuti nell'impianto secondo il principio di prossimità: i rifiuti, cioè devono provenire dalla Toscana. 

L'accordo, ha detto Rossi, archivia l'inceneritore di Case Passerini, più costoso della bioraffineria, con la conseguenza, ha aggiunto il presidente, che l'area fiorentina si dovrà fare carico dello smaltimento dei propri rifiuti. L'obiettivo della Regione, poi, è quello di arrivare entro il 2030 dal 57 all'80 per cento di raccolta differenziata con la possibilità di trasformare il 5 per cento della parte restante in rifiuti in combustibile solido secondario e di smaltire il resto in discarica e nei termovalorizzatori esistenti. 

L'accordo con Eni, che sarà inviato ai Comuni di Livorno e Collesalvetti, prevede anche altri 120 milioni di euro di investimenti, 30 all'anno, per migliorare sul piano ambientale la raffineria livornese, ridurre le maleodoranze e creare nella darsena petroli un impianto di Gas Naturale Liquido. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per soccorrere il 53enne era stato attivato anche l'elicottero Pegaso. Tutto inutile, per lui non c'è stato nulla da fare. Indagano i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca