comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:52 METEO:FIRENZE-0°10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 26 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte si dimette, da sconosciuto a premier: il blob dei suoi 30 mesi a Palazzo Chigi

Attualità mercoledì 25 novembre 2020 ore 20:50

Covid, la strage continua, altre 67 vittime in Toscana

Migliorano gli altri dati: i nuovi positivi sono 986, diminuiscono i ricoveri e la percentuale di casi sospetti risultati contagiati scende al 14,8%



FIRENZE — Purtroppo l'epidemia di Covid continua a mietere vittime in Toscana: oggi sono 67, un numero elevatissimo, 33 uomini e 34 donne con un'età media di quasi 83 anni. Abitavano rispettivamente 25 in provincia di Firenze, 4 a Prato, 3 nel pistoiese, 7 a Massa Cararra, 4 in Lucchesia, 8 a Pisa, 5 a Livorno, 8 nell'aretino, 2 a Grosseto, una fuori regione. 

Alcuni di questi decessi si sono verificati nei giorni scorsi e sono stati inseriti nel bollettino della Regione solo oggi. Il totale dei deceduti dall'inizio della pandemia sale quindi a 2.378, così distribuiti fra le varie province: 872 a Firenze, 148 a Prato, 181 a Pistoia, 276 a Massa Carrara, 237 a Lucca, 254 a Pisa, 150 a Livorno, 124 ad Arezzo, 63 a Siena, 50 a Grosseto, 23 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. 

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 63,8 ogni 100mila residenti, quindi resta molto più basso del dato nazionale 85,5x100.000. Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (141,6 x100.000), Firenze (86,2 x100.000) e Pistoia (61,9 x100.000), il più basso a Grosseto (22,6 x100.000).

Tutti gli altri sull'andamento dell'epidemia disegnano invece un miglioramento: i nuovi casi di Covid diagnosticati nelle ultime 24 ore sono 986, di cui 625 identificati in corso di tracciamento e 361 da attività di screening su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 97.976 contagiati. L'età media dei casi odierni è di 50 anni circa e sono stati individuati analizzando 14.843 tamponi, tremila in più rispetto a ieri. Scende ancora la percentuale di casi sospetti che risultano effettivamente positivi dopo il tampone: oggi è il 14,8% (ieri era il 18,9%). Idem per l'incidenza di positivi sul totale dei tamponi giornalieri (compresi quelli di controllo), scesa all'8,1. Oltre ai tamponi molecolari sono stati effettuati anche 3.027 tamponi antigenici rapidi.

Aumentano a ritmo sostenuto i guariti: oggi sono 2.345 guariti e portano il totale a 46.318. Rappresentano il 47,3% dei casi di infezione totali.

Tolti i guariti e i deceduti, gli attualmente positivi in Toscana scendono a 49.280 (il 19 Novembre, una settimana fa, erano 54.124). Di questi, 2.040 sono ricoverati in ospedale (27 in meno rispetto a ieri), di cui 286 in terapia intensiva. La pressione sugli ospedale è meno intensa ma sempre molto elevata: basti pensare che il 19 Novembre i ricoverati erano 2.101 di cui 287 ricoverati in terapia intensiva, solo uno in più rispetto ad oggi).

Altre 47.240 persone contagiate sono in isolamento a casa, con sintomi lievi o prive di sintomi (1.399 in meno rispetto a ieri, il 19 Novembre erano 52.023). In calo anche le persone in isolamento e sotto sorveglianza sanitaria dopo un contatto con i contagiati, oggi sono 47.353 (2.257 in meno rispetto a ieri, il 19 Novembre erano 50.138), così distribuite: Asl Centro 16.570, Nord Ovest 20.869, Sud Est 9.914.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri:

- 27.640 i casi complessivi ad oggi a Firenze (252 in più rispetto a ieri), 8.685 a Prato (107 in più), 8.455 a Pistoia (107 in più), 

- 6.134 a Massa (54 in più), 9.710 a Lucca (133 in più), 13.370 a Pisa (91 in più), 6.885 a Livorno (83 in più), 

- 9.078 ad Arezzo (78 in più), 4.020 a Siena (22 in più), 3.444 a Grosseto (59 in più). 

Sono 466, quindi, i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 361 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 159 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana resta al settimo posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.627 casi per 100.000 abitanti, quindi al di sopra della media italiana di 2.411 x100.000. Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.370 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.191, Massa Carrara con 3.148; quella con il tasso più basso è Siena con 1.505.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità