Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:31 METEO:FIRENZE11°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Cronaca martedì 12 ottobre 2021 ore 19:15

Busta con proiettile al segretario di Fim Toscana

Il sindacato ha denunciato l'atto intimidatorio che è stato indirizzato al segretario dei metalmeccanici della Cisl Toscana, Alessandro Beccastrini



FIRENZE — Una busta con un proiettile e una lettera anonima di minacce è stata recapitata nel pomeriggio di ieri nella sede della Cisl Firenze-Prato di via Carlo Del Prete, indirizzata al segretario generale della Fim-Cisl Toscana, Alessandro Beccastrini. Lo ha reso noto il sindacato che ha denunciato l'accaduto alle forze dell’ordine.

La busta, lasciata ieri nella cassetta della posta della sede Cisl fiorentina, aveva riportato sull'esterno l'indirizzo della sede, mentre, secondo quanto si apprende, il nominativo di Alessandro Beccastrini compare tra le minacce di cui si leggerebbe nella lettera contenuta all'interno. Aperta ieri sera e sono state subito avvisate le forze dell'ordine.

“E’ l’ennesimo atto intimidatorio che la Cisl subisce su questo territorio - ha detto il segretario generale Cisl Firenze-Prato, Fabio Franchi - Ad Alessandro e a tutta la Fim va la nostra vicinanza e solidarietà per questa vile intimidazione, che non ci farà però arretrare di un millimetro nel nostro impegno, deciso e costante, a fianco dei lavoratori".

Il grave fatto intimidatorio avviene a pochi giorni dall'assalto alla Cgil a Roma, molti i messaggi di solidarietà che sono arrivati a Beccastrini da parte della politica e dei sindacati.

"Episodi come questo - ha aggiunto Franchi - anzi rinsaldano ancor più la nostra convinzione nel partecipare alla manifestazione unitaria di sabato prossimo a Roma. Perché ogni minaccia, ogni sopruso, ogni violenza, che viene rivolta al sindacato confederale e alle istituzioni democratiche di questo paese, non va sottaciuto, né sottovalutato, ma ha bisogno che chi crede sinceramente nella democrazia e nella non violenza faccia sentire la sua voce, chiara e forte.”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'altra morte sul lavoro in Toscana, la 28ma del 2021. Si tratta di un operaio di una ditta di materiali edili. Rimasta ferita anche un'altra persona
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca