comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 23°35° 
Domani 23°37° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 08 agosto 2020
corriere tv
Courmayeur, ghiacciaio a rischio distacco

Attualità domenica 02 agosto 2020 ore 08:47

Cadute e malori sui sentieri delle escursioni

I soccorritori toscani dopo un sabato segnato dagli interventi hanno diramato alcuni avvertimenti per mettere in guardia gli escursionisti



FIRENZE — Il primo fine settimana di agosto in Toscana si è aperto con numerosi incidenti lungo i sentieri che hanno coinvolto biker ed escursionisti, tra cadute accidentali e malori dovuti alle eccessive temperature.

Una escursionista precipitata dalla cresta del Monte Fiocca è deceduta. Il corpo è stato ritrovato a circa 200 metri a valle. I soccorritori sono stati calati nel canalone e il medico non ha potuto far altro che constatare il decesso. Alla Capanna Sicuteri di Borgo San Lorenzo, un biker stava scendendo un sentiero quando ha urtato contro un albero a grande velocità, a causa dell'impatto e della successiva caduta ha riportato numerosi traumi alla parte superiore del corpo. Alla falesia delle Rocchette, Molazzana, un ragazzo è caduto urtando violentemente la caviglia. Al Monte Contrario sono stati tratti in salvo due escursionisti colti da sfinimento a causa del caldo e dall'esaurimento delle scorte di acqua. I due avevano percorso la ferrata del Contrario e stavano scendendo su Resceto. Sulla vetta del Monte Amiata un escursionista ha accusato un malore ed ha chiamato il 118. l'infortunato è stato stabilizzato e trasportato a piedi fino al punto dove attendeva l'ambulanza per il trasferimento in ospedale.

Visto il ripetersi di alcuni eventi il Soccorso alpino e speleologico toscano che ha effettuato gli interventi ha diramato attraverso i social alcune raccomandazioni.

In giornate di allerta per caldo "Astenersi dall'affrontare salite in giornate torride, specialmente sui versanti esposti al sole e privi di fonti di approvvigionamento di acqua. I pericoli dovuti al caldo, quali i colpi di calore e gli sfinimenti sono dietro l'angolo e possono risultare fatali specialmente in ambiente impervio, dove il fisico è sollecitato oltremodo e dove è richiesta la massima attenzione". A tal proposito il consiglio è di "Informarsi sempre sulla presenza delle fonti d'acqua e sul loro stato e partire approfittando delle prime ore del mattino".

In caso di smarrimento "La raccomandazione è sempre quella di rimanere fermi ed attendere i soccorsi poiché è elevato il rischio di ritrovarsi in una zona impervia o esposta nel tentativo di ricerca del sentiero".

Per le attrezzature "Si raccomanda anche nei tragitti più semplici l'utilizzo di calzature adeguate, da montagna, in grado di garantire stabilità soprattutto in fase di discesa".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Cronaca