Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°26° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 settembre 2019

Lavoro venerdì 24 novembre 2017 ore 11:23

Centinaia di operai bloccano il casello in A1

Auto in coda all'ingresso di Impruneta per lo sciopero di quattro ore indetto dai lavoratori delle concessionarie. "A rischio duecento posti"



FIRENZE — Lo avevano annunciato e lo hanno fatto gli operai delle concessionarie autostradali che stamattina si sono radunati davanti al casello di Impruneta dell'A1 per protestare contro la mancata modifica della norma che riduce i lavori 'in house'. In altre parole, si legge in una nota dei sindacati Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil Toscana, si tratta della bocciatura dell’emendamento Borioli-Esposito che riportava dal 20 al 40 per cento la percentuale degli appalti in affidamento alle aziende controllate dai concessionari autostradali.

Il risultato, hanno detto gli operai in protesta a Firenze in contemporanea con i colleghi di Torino, è che in Toscana ci sono duecento posti di lavoro a rischio, tutti dipendenti delle concessionarie. “Per un mancato emendamento si rischia la perdita di lavoratori altamente qualificati, la destrutturazione di imprese specializzate e che non siano più garantiti gli standard di sicurezza delle nostre strade ed autostrade”. In Italia, hanno precisato i manifestanti, i lavoratori a rischio sono tremila

L'orizzonte ora, è il recupero dell'emendamento perché "solo così sarà possibile tutelare l’occupazione e scongiurare la destrutturazione di un comparto tra i più specializzati del settore edile". 

Intanto la protesta ha causato disagi al traffico con le auto in coda per entrare sull'autostrada A1



Tag

Papa Francesco: "Non dobbiamo pensare che i cattivi siano sempre gli altri"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca