Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:46 METEO:FIRENZE23°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«L'Economia», come funziona la nuova app del Corriere: l’assistente virtuale e oltre 30 mila contenuti
«L'Economia», come funziona la nuova app del Corriere: l’assistente virtuale e oltre 30 mila contenuti

Politica venerdì 23 giugno 2017 ore 15:30

Ballottaggio al cardiopalma con la variabile M5S

Servizio di Serena Margheri

Il 25 giugno sono tre i Comuni al ballottaggio: a Lucca e Pistoia classica sfida centrodestra-centrosinistra a Carrara invece sfida Pd e M5s



FIRENZE — Domenica 25 giugno 2017 è la volta del ballottaggio per l’elezione diretta del sindaco tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti al primo turno. Tornano al voto i Comuni di Carrara, Lucca e Pistoia: in nessuno dei tre c'è stato infatti un candidato sindaco che ha conquistato oltre la metà dei voti. A Lucca saranno chiamati al voto 77.813 elettori, a Pistoia 73.171 e 54.450 a Carrara.

Negli altri trenta Comuni le consultazioni si sono concluse invece l'11 giugno e già sono stati eletti i nuovi primi cittadini e consigli comunali.

A Lucca sarà una sfida tra centrosinistra, quello dell'amministrazione uscente, e centrodestra per la poltrona di sindaco della città delle Mura. E il duello si terrà fra il sindaco uscente Alessandro Tambellini (Pd) e il candidato del centrodestra Remo Santini.

Nella tornata elettorale dell'11 giugno scorso Alessandro Tambellini ha raccolto il 37,49 per cento per cento dei consensi, 13.992 voti contro 12.984 di Remo Santini che si è quindi fermato al 34,93 per cento.

Anche a Pistoia il classico duello tra centrodestra e centrosinistra terrà sulle spine i cittadini di Pistoia domenica 25 giugno per il turno di ballottaggio. A sfidarsi il sindaco uscente Samuele Bertinelli (Pd) e l'artigiano Alessandro Tomasi, appoggiato dal centrodestra.

Al primo turno quello di domenica 11 giugno sono stati 4mila i voti che hanno separato i due sfidanti alla poltrona di sindaco. Bertinelli parte con un vantaggio il 37,5 per cento del primo turno contro il 26,7 per cento dell’avversario.

Invece in una Carrara con il centrosinistra diviso al ballottaggio è arrivato il Movimento 5 stelle, unica città Toscana dove i pentastellati sono in vantaggio sullo sfidante. Francesco De Pasquale appoggiato dal M5S si sfiderà, per la poltrona di sindaco, con Andrea Zanetti appoggiato dal Pd.

Domenica nella città del marmo, Zanetti arrivato al ballottaggio con il 25,28 per cento, dovrà vedersela con il Di Pasquale, in testa con il 27,27 e si preannuncia una sfida all'ultima scheda.

I seggi elettorali saranno aperti domenica 25 giugno dalle 7 alle 23. Subito dopo inizierà lo scrutinio delle schede. Potranno votare tutti cittadini iscritti nelle liste elettorali, anche nel caso non si siano recati alle urne in occasione del primo turno di voto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno