Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°18° 
Domani 12°21° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 19 settembre 2019

Attualità lunedì 03 agosto 2015 ore 18:30

Firenze cerca di tornare alla normalità

Servizio di Elena Casi

La squadra organizzativa non si è mai fermata dal giorno del nubifragio. E' in fase di completamento il ripristino della rete idrica e d'illuminazione



FIRENZE — Firenze non si ferma, i lavori di ripristino per tornare alla normalità dopo la violenta tromba d'aria e il nubifragio vanno avanti. Il sindaco Dario Nardella è stato impegnato in un giro di sopralluoghi per fare il punto sulla situazione. Per ora i danni non sono ancora quantificabili.

La squadra organizzativa non si è mai fermata ed ha lavorato 24 ore su 24 dal giorno del nubifragio. E' in fase di completamento il ripristino della rete idrica, la rete di illuminazione pubblica e della viabilità. Più difficile però ripristinare il traffico nella zona di Lungarno Colombo dove si è concentrato l'epicentro del tornado con alberi completamente sradicati: un paesaggio che ha cambiato totalmente volto. In azione su tutto il territorio oltre 80 squadre di tecnici tra vigili del fuoco, polizia municipale, protezione civile e corpo forestale dello stato. In aiuto di Firenze da oggi anche i migranti ospiti in città. E tanti i cittadini che, pale alla mano, si sono messi a ripulire i propri quartieri e stanno organizzando eventi di solidarietà per raccolta fondi.

"Ringrazio tutti i fiorentini che da sabato notte si stanno adoperando per far ripartire questa parte della città, dagli impianti sportivi alle strade ai giardini", ha sottolineato il sindaco durante i sopralluoghi. "La macchina dell'emergenza ha lavorato tutta la domenica ed è ancora al massimo. Ringrazio anche il Corpo forestale che da stamani è in azione con la Protezione civile e i Vigili del fuoco per liberare Lungarno Colombo, ultimo tratto della viabilità bloccato."

"Entro stasera - aggiunge Nardella - partiranno le informazioni per acquisire le segnalazioni dei privati sui danni subiti. Ma soprattutto ringrazio tutti i fiorentini che da sabato notte si stanno adoperando per far ripartire questa parte della città, dagli impianti sportivi alle strade ai giardini. La concretezza e la solidarieta' che ci dimostrate sono senza eguali"

Intanto il presidente della regione Enrico Rossi ha firmato il decreto che dichiara lo stato di emergenza per i danni provocati dalla tempesta che si è abbattuta su alcuni quartieri di Firenze e in altre località toscane.

Quanto al lavoro dei vigili del fuoco e della protezione civile, proseguono senza sosta le attività.



Tag

Scissione Pd, Letta: «Governo meno forte. Conte preoccupato visto che Renzi lo ha rassicurato»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Cronaca