comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 24°33° 
Domani 24°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 10 luglio 2020
corriere tv
Mose, Conte attiva le paratoie dalla control room: al via l'innalzamento delle dighe

Attualità mercoledì 26 febbraio 2020 ore 20:55

Coronavirus, altri due casi positivi in Toscana

Come per i primi due casi, i tamponi sono stati inviati all'Istituto superiore di Sanità per la conferma. In isolamento domiciliare 273 persone



FIRENZE — Salgono a quattro i casi sospetti positivi al coronavirus Covid-2019 in Toscana, tutti e quattro sono in attesa della validazione dell'Istituto superiore di sanità, ovvero la conferma del contagio attraverso controlli di secondo livello.

Ai primi due casi di Pescia e di Firenze se ne sono aggiunti altri due sempre nel capoluogo toscano.

Il primo è una persona che ha avuto un contatto con l'imprenditore fiorentino di 63 anni già ricoverato da lunedì scorso all'ospedale di Ponte a Niccheri per una presunta polmonite e risultato positivo al test per il Covid-2019. Si tratta di un vicino di casa di 65 anni, già ricoverato all'ospedale di Careggi per un controllo dopo un intervento chirurgico effettuato un mese fa. Ora il 65enne si trova in isolamento. Le sue condizioni cliniche sono buone.

Il secondo nuovo caso fiorentino è uno studente norvegese di 26 anni che si trova a Firenze per motivi di studio dallo scorso agosto. Il giovane abita nel centro storico ed era tornato nel suo paese di origine ai primi di Febbraio, per quattordici giorni. Cinque giorni fa è rientrato in Toscana facendo scalo nell'aeroporto di Monaco, in Germania. Si è sentito male ieri, con febbre, e stanotte è stato ricoverato in isolamento all'ospedale di Ponte a Niccheri. Ora è in buone condizioni e la temperatura corporea è tornata nella norma. Non si esclude che possa aver contratto il virus in Norvegia o durante il viaggio di ritorno in Italia. 

Complessivamente sono 273 le persone poste in isolamento domiciliare per 14 giorni, sotto sorveglianza attiva, perché entrate in contatto con le persone contagiate, compresi i due turisti cinesi transitati da Firenze e ricoverati all'istituto nazionale malattie infettive Spallanzani di Roma, ormai guariti. Fra questi ci sono quattro giovani che hanno fatto una gita insieme allo studente norvegese e altri studenti dell'Università di Firenze entrati in contatto con lui. In tutto l'ateneo ha fornito i nomi di 56 persone, due docenti e 54 iscritti ai corsi. Nessuno, al momento, mostra sintomi.

Per quanto riguarda invece primi due casi positivi in Toscana, l'informatico 49enne di Pescia ricoverato nell'ospedale di Pistoia è in buone condizioni. Sono 44, fra familiari e colleghi, le persone entrate in contatto con lui e messe in isolamento a Pescia, Massa Cozzile, dove ha sede l'azienda per la quale lavora, e Pisa.

Quadro clinico più complesso ma stazionario per l'imprenditore fiorentino di 63 anni. Ieri sera erano 57 le persone entrate in contatto con lui e messe in isolamento. La moglie e il figlio adolescente, che come lui sono stati a Singapore all'inizio dell'anno, sono risultati negativi al test per il coronavirus.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni 2020

Attualità

Attualità

Attualità