Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE14°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 01 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Attualità sabato 12 settembre 2020 ore 18:50

Covid in Toscana, 706 nuovi positivi in 7 giorni

È in crescita nelle ultime settimane anche il numero dei casi sintomatici. Nella settimana precedente i nuovi casi di coronavirus erano stati 485



FIRENZE — In un mese in Toscana sono stati circa 2.000 i nuovi casi coronavirus e nell'ultima settimana, ovvero quella che va dal 4 all'11 Settembre, sono stati 706 nuovi casi positivi al Covid-19, la settimana precedente erano stati 485. La maggioranza non ha sintomi o manifesta sintomi lievi della malattia. per fare un altro raffronto nella settimana dal 12 al 18 Agosto i casi toscani erano stati in tutto 211.

Non si arresta quindi l'epidemia di Covid e adesso che l'estate sta volgendo alla fine, le scuole stanno per riaprire con tutte le incertezze del caso, il virus non allenta la presa. Ma anche se l’epidemia di Covid è tornata in Toscana ai livelli di Aprile per numero di nuovi infettati giornalieri le caratteristiche del contagio sono completamente cambiate.

Secondo l'ultimo rapporto dell'Agenzia regionale di Sanità, che comprende la settimana dal 4 all'11 Settembre, a cura di Miriam Levi (AUSL Toscana Centro), Francesco Innocenti e Fabio Voller (ARS Toscana), ad Agosto il numero dei contagi è ripreso a risalire, sia in conseguenza dei rientri dopo periodi di vacanza trascorsi in zone dove il virus ha una circolazione ancora sostenuta, sia della diminuita adesione alle norme comportamentali di prevenzione, soprattutto nelle fasce di età più giovani. 

È in crescita nelle ultime settimane anche il numero dei casi sintomatici, sebbene in maniera meno marcata, ad indicare l’aumentata capacità dei sistemi di sorveglianza di individuare casi asintomatici o paucisintomatici, che nella fase iniziale dell’epidemia, a febbraio e marzo, non venivano invece intercettati.

Tra il 24 agosto e il 6 settembre 2020 la quota di persone sottoposte al test perché hanno sviluppato i sintomi di malattia (sintomatici), ha rappresentato oltre un quinto dei nuovi casi, mentre oltre un terzo (35,1%) delle nuove diagnosi è emerso grazie al tracciamento dei contatti (35,1%), e oltre uno su tre è risultato positivo in seguito ad un test di screening.

Con l’allentamento delle misure di lockdown, a fronte di una media di 125 nuovi casi diagnosticati ogni settimana in Toscana nel mese di maggio, a giugno i nuovi casi settimanali sono stati in media 35, rivelando una riduzione del 72%. A luglio si sono avuti in media 52 nuovi casi settimanali e ad agosto si è verificata una ripresa dei contagi.

Tra il 3 agosto e il 6 Settembre i nuovi casi settimanali sono stati invece 408 in media, per un aumento rispetto al periodo 29 giugno – 2 agosto del 684%.

Una porzione significativa dei nuovi casi è rappresentata dai casi di importazione dall’estero. Sono il 21,1% tra il 24 agosto e il 6 settembre. Nello stesso periodo, per il 14,5% la positività è stata rilevata al rientro da periodi di vacanza trascorsi in altre regioni italiane.

Sempre secondo i dati diffusi dall'Ars, , nel mese di aprile sono cominciati a emergere soprattutto i casi asintomatici o pauci-sintomatici. In particolare, i casi severi e critici sono passati dal 43,4% nel periodo 24 febbraio-8 marzo 2020 al 2,8% nel periodo 24 agosto - 6 settembre e i casi asintomatici o paucisintomatici sono passati dal 27,6% all’89,4%. 

"Ciò trova spiegazione - scrivono dall'Ars - da una parte con la strategia di allargamento dell’offerta dei test diagnostici, che ha fatto emergere casi di infezione, con nessuna manifestazione della malattia o con una sintomatologia blanda".

Per quanto riguarda in particolare il periodo più recente, dall’ultima settimana di agosto a fronte di un sensibile aumento nel numero di tamponi effettuati - il 10 settembre ne sono stati effettuati 7.212- il rapporto percentuale tra nuovi casi positivi e tamponi effettuati
rimane attorno al 2,5%, ben al di sotto del 7,5% raggiunto il 26 aprile, quando furono eseguiti 1.899 tamponi. 

"Tuttavia, è ipotizzabile che il fatto che le infezioni che vengono adesso rilevate siano per lo più asintomatiche o paucisintomatiche sia dovuto anche ad un abbassamento della carica virale conseguente alle misure di distanziamento fisico e all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, come le mascherine", concludono gli studiosi dell'Ars.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vettura sarebbe sbandata sulla strada bagnata prima di andare a impattare contro la struttura a bordo strada. Tre i feriti, tra cui la bambina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Spettacoli