Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:41 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, l'esercito israeliano attacca con forze aeree e truppe via terra

Attualità lunedì 20 aprile 2020 ore 20:10

In Toscana nuovi contagi azzerati il 30 Maggio

Secondo l'Osservatorio nazionale sulla salute la Toscana sarà la terzultima regione a registrare lo stop al Covid-19. Dopo di lei solo altre 2 regioni



FIRENZE — Ancora sei settimane: è questo il tempo minimo che dovrà trascorrere perché in Toscana non venga registrato in un giorno nemmeno un nuovo caso positivo di Covid-19. 

Ad affermarlo è l'Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni che, analizzando l'andamento dei nuovi casi nel tempo anche alla luce delle restrizioni agli spostamenti e alle attività produttive disposte dal governo, ha elaborato una tabella di date entro le quali non è verosimile che, nelle varie regioni, si raggiunga l'azzeramento dei nuovi contagiati dal coronavirus. 

Nel caso della Toscana la data ipotizzata è appunto il 30 Maggio. Secondo le proiezioni dell'Osservatorio, soltanto Lombardia e Marche dovrebbero raggiungere l'obiettivo ancora più tardi mentre tutte le altre regioni potrebbero farcela prima.

L'analisi inoltre non tiene conto di eventuali, futuri allentamenti delle misure anti-contagio che potrebbero posticipare tutte le date previste.

Ma vediamo i dettagli.

Le prime regioni a raggiungere l'obiettivo zero nuovi contagi saranno, secondo lo studio dell'Osservatorio, l'Umbria e la Basilicata il 21 Aprile, quindi domani. Seguiranno il Molise il 26 Aprile e la Sardegna e la Sicilia rispettivamente il 29 e 30 dello stesso mese.

Le regioni che secondo l'Osservatorio arriveranno per ultime al giorno fatidico saranno invece la Lombardia (28 giugno) e le Marche (27 giugno). Il Veneto e il Piemonte raggiungeranno probabilmente i contagi zero dieci giorni prima della Toscana, il 21 Maggio, e l'Emilia Romagna il giorno prima, il 29.

Qui sotto lo schema con le proiezioni dell'Osservatorio per tutte le regioni. I dati relativi ai positivi e ai decessi sono aggiornati al 17 Aprile.

Nell'insieme comunque le proiezioni evidenziano che l'epidemia sta riducendosi con estrema lentezza.

"Pertanto questi dati suggeriscono che il passaggio alla cosiddetta fase 2 dovrebbe avvenire in maniera graduale e con tempi diversi da regione a regione - si legge in una nota dell'Osservatorio - Una eccessiva anticipazione della fine delle restrizioni, con m alta probabilità, potrebbe riportare indietro le lancette della pandemia e vanificare gli sforzi e i sacrifici sin ora effettuati".

Qui sotto trovate il video elaborato da Statistics and Data con l'andamento dei nuovi positivi registrati nelle regioni italiane più colpite dall'epidemia da Febbraio al 18 Aprile.

Le dieci regioni italiane con il più alto numero di casi positivi da Febbraio al 18 Aprile
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gravissimo incidente la notte scorsa, un ragazzo ha subito l'amputazione di entrambe le gambe. È ricoverato in prognosi riservata
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità