Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 02 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
A Bakhmut, con i soldati ucraini sotto l'attacco dei miliziani russi della Wagner

Attualità martedì 20 dicembre 2016 ore 15:48

Gara Tpl, Mobit ricorre al Consiglio di Stato

Servizio di Dario Pagli

Il consorzio sconfitto nella gara per il gestore unico ha impugnato la sentenza del Tar che ne ha annullato l'esito: "Non definisce un vincitore"



FIRENZE — Prosegue la guerra a colpi di ricorsi in Tribunale intorno alla gara bandita dalla Regione per individuare un gestore unico per il servizio di trasporto pubblico locale in tutta la Toscana.

La gara era stata aggiudicata nell'ottobre 2015 ad Autolinee toscane del gruppo francese Ratp e subito dopo l'altro concorrente in gara, il consorzio di imprese locali Mobit, aveva presentato ricorso davanti al Tar contestando l'assegnazione. Ma il Tribunale amministrativo, un anno dopo, ha annullato l'esito della gara invalidando entrambe le offerte che, a suo avviso, non avrebbero rispettato le linee guida del bando nel calcolo degli indici finanziari.

Oggi la conferenza stampa dei vertici Mobit per annunciare che il consorzio ha impugnato davanti al Consiglio di Stato la sentenza del Tar.

"La perizia che ha portato alla sentenza del Tribunale amministrativo - ha spiegato in una conferenza stampa il presidente di Mobit Andrea Zavanella - ha rilevato che Mobit ha utilizzato un metodo corretto per il calcolo degli  indici finanziari mentre Autolinee Toscane no. Il Tar in sostanza ha dato ragione a Mobit ma non ha definito un vincitore. E invece la sentenza avrebbe dovuto riconoscere Mobit come vincitore".

Di qui la decisione di ricorrere davanti al Consiglio di Stato con buona pace della Regione Toscana che, subito dopo il pronunciamento del Tar, aveva invitato i due contendenti a non ingaggiare nuove battaglie legali ma a confrontarsi in sede di gara ripresentando le loro offerte riviste e corrette. Obiettivo: procedere velocemente a una nuova assegnazione e dare il via al nuovo corso del trasporto pubblico locale. E invece niente da fare: la telenovela della gara per il gestore unico, iniziata cinque anni fa, continua.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno