Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE11°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Imponente frana sulla Lecco-Ballabio, colpita un'auto e bloccata una galleria. Non ci sono feriti

Attualità martedì 21 giugno 2016 ore 14:22

I servizi pubblici non cedono alla crisi

Alfredo De Girolamo, presidente di Confservizi Cispel Toscana

Dal 2008 gli investimenti sono cresciuti del 7,2 per cento e gli addetti sono saliti a 15.500 in tutta la Toscana secondo il rapporto di Cispel



FIRENZE — Non c'è crisi che tenga, almeno in Toscana, per i servizi pubblici. A dirlo sono i numeri, tutti con segno più, pubblicati nel rapporto di Confservizi Cispel Toscana nell'assemblea al palazzo dei Congressi di Firenze. 

In generale, ha sottolineato il presidente di Cispel Alfredo De Girolamo, si registra una crescita sostenuta sia sul fronte della produzione, che su quelli degli addetti e degli investimenti. Le aziende analizzate riguardano la quasi totalità di settori strategici come il servizio idrico integrato, la gestione dei rifiuti, il trasporto pubblico locale, i parcheggi, il gas, l'edilizia residenziale pubblica e le farmacie comunali. 

Il rapporto fotografa in tutto 15.500 addetti in tutta la Toscana e un fatturato da 2.815 milioni di euro con investimenti da 400 milioni all'anno. Proprio gli investimenti hanno conosciuto, nei servizi pubblici, un aumento sensibile nel corso del 2014, ultimo periodo di riferimento del rapporto: la crescita è stata, infatti, dell'1,6 per cento rispetto al 2013 e del 7,2 per cento dal 2008, trainati soprattutto dalla distribuzione di gas e dal trasporto pubblico.

Le aziende in perdita sono pochissime e, specifica il Cispel, sempre per ragioni contingenti e mai strutturali. 

Ora l'importante è usare bene i dati usciti dal rapporto e continuare sulla strada intrapresa, spiega De Girolamo: "Con questa pubblicazione intendiamo fornire un quadro articolato di dati e elaborazioni utili agli amministratori per definire le politiche pubbliche e importanti spunti a chi opera nella nostra regione per investire con più certezza nei prossimi anni". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Servizio di Dario Pagli
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno