Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE11°15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Attualità martedì 24 gennaio 2017 ore 22:30

Il rientro dal sarcofago di neve del Rigopiano

Le immagini dei vigili del fuoco toscani rientrati da cinque giorni di lavoro ininterrotto sotto le macerie dell'hotel saranno trasmesse alla Procura



FIRENZE — Sono rientrati dopo cinque giorni trascorsi nell'inferno gelato dell'ormai ex hotel Rigopiano, a Farindola, i 34 vigili del fuoco delle squadre Usar di Firenze e Pisa. Sono stati loro tra i primi a mettere piede sotto alle macerie sommerse dalla neve precipitata a valle con la slavina che ha travolto il resort seminando morte e distruzione. 

Ora le immagini e i ricordi dei soccorritori saranno fondamentali anche ai fini dell'inchiesta aperta sul disastro. Della squadra, infatti, fanno parte anche gli esperti di topografia applicata al soccorso, il cosiddetto nucleo Tas. A loro spetta la ricostruzione degli ambienti che deve aiutare i colleghi a muoversi tra gli spazi per cercare i superstiti e le vittime. Informazioni preziose anche per il pm. Il bilancio, al momento, conta 18 morti e 11 dispersi. Sono invece 11 le persone tratte in salvo.

Nicola Ciannelli, a capo della squadra Usar di Firenze e Pisa, ha spiegato così il lavoro svolto: "E' chiaro che fin dal primomomento lavoriamo sapendo bene anche quanto servirà al pm e cosaci chiederà". "ll nostro lavoro - ha aggiunto Cianelli - è solo di supporto al magistrato. Ogni tipo divalutazione sulla sicurezza dell'hotel nei giorni e nei mesi precedenti non spetta a noi". 

"I vigili del fuoco, in una tragedia come questa - ha concluso Ciannelli - devono piuttosto pensare a dove sono stati trovati vivi i bambini, alle posizioni dei due fidanzati Giorgia Galassi e Vincenzo Forti, a come hanno retto i muri di cemento e le altre strutture più o meno portanti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno