Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE16°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 25 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Lavrov all'Onu: «L'Occidente vuole smembrare e cancellare la Russia»

Attualità venerdì 01 settembre 2017 ore 13:15

I nuovi voucher mandano la vendemmia nel caos

Le imprese agricole alle prese con la giungla burocratica dei nuovi strumenti di pagamento. Coldiretti Toscana: "Troppe complicazioni legislative"



FIRENZE — La vendemmia è alle porte. Anzi, a dire il vero in alcune zone della Toscana è iniziata già nei mesi scorsi a causa del caldo che ha fatto maturare in anticipo le uve. A creare problemi nel 2017 però non saranno solo le alte temperature e la siccità ma anche i nuovi strumenti che hanno sostituito i vecchi voucher. Lo sostiene Coldiretti Toscana che in una nota mette in guardia sulle difficoltà che dovranno affrontare le imprese agricole per l'utilizzo della nuova versione di quelli nel 2008 furono dispositivi creati proprio per i lavoratori della vendemmia. 

Sulla carta, si legge nella nota, la possibilità di corrispondere i voucher esiste, infatti le imprese agricole possono utilizzarli quando impiegano pensionati, studenti under 25, disoccupati e cassintegrati. "Altri paletti fissati dalla nuova normativa, introdotta in fretta e furia per aggirare il referendum, sono che ogni lavoratore non può incassare più di cinquemila euro l'anno da tutti i suoi datori di lavoro, e non più di 2.500 euro dallo stesso utilizzatore. Se si supera questo limite, il rapporto si trasforma in contratto a tempo indeterminato - spiega la nota - Il compenso giornaliero non può essere inferiore a 36 euro. Quello orario deve essere di almeno 9 euro netti e 12,37 lordi per le imprese, e di almeno 8 euro netti e 10 lordi per le famiglie. Il vecchio regime prevedeva cifre inferiori: 7,5 e 10 euro. Altro paletto la segnalazione preventiva dell’utilizzo e il limite dei tre giorni".

A creare problemi però non sono solo i paletti legislativi. C'è anche il dilemma della piattaforma online. Se infatti prima i voucher si potevano acquistare in tabaccheria, ora serve l'accesso al sito Inps tramite tre modalità: con il Pin, con lo Spid, l’identità digitale, o con la Carta nazionale dei servizi.  

Per Tulio Marcelli, presidente regionale di Coldiretti, “la vendemmia 2017 è iniziata, o sta per avviarsi in tutta la Toscana e non sarà una vendemmia facile per il caldo e la siccità a questo si aggiungono le difficoltà rilevanti determinate dall'abrogazione dei vecchi voucher e l’introduzione del nuovo sistema, prima per gli inammissibili ritardi burocratici nello sviluppo della procedura informatica dell'Inps e ora, una volta avviata la piattaforma, per la burocratizzazione di un meccanismo che doveva e poteva essere semplice proprio per l'agricoltura. L'effetto è un pasticcio che di fatto impedisce o limita pesantemente per le imprese agricole l'accesso agli strumenti che hanno sostituito i voucher".

La conclusione, per il direttore regionale Antonio De Concilio è che "dopo dieci anni agli agricoltori toccherà non solo fare i conti con il clima avverso ma anche con la prima vendemmia senza voucher, che sono nati proprio per agevolare le operazioni di raccolta delle uve nel 2008. E questo non tanto perché hanno assunto una nuova forma, quella di `Presto', ma perché gli addetti alle complicazioni burocratico-informatiche ci hanno messo del loro. Così, tra paletti legislativi e gimkane sul web, l'esordio dei neo-contratti non è stato certo brillante". Con un dubbio ulteriore: "Resta da capire dove andrà a finire tutto il lavoro occasionale che si avvaleva dei vecchi voucher".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' morto sul posto nonostante i tentativi di rianimazione il ragazzo di 26 anni alla guida dell'auto coinvolta nel drammatico incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca