Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:43 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Letta «Queen maker» scopre le carte: ecco chi è il primo identikit del Pd per la corsa al Colle

Arte martedì 05 gennaio 2016 ore 13:30

L'anno d'oro degli Uffizi

Nel 2015 la Galleria ha sfiorato il record dei due milioni di visitatori: 35mila in più dell'anno prima. Ottimi risultati per tutti i centri d'arte



FIRENZE — Il tetto dei 2 milioni di visitatori è stato sfiorato ma anche quest'anno non è stato raggiunto.

Di poco però: i biglietti staccati nel 2015 alla Galleria degli Uffizi sono stati 1.971.146, 35.245 in più del 2014, il che significa un incremento dell'1,82%.

Ottimi risultati anche per le altre gallerie fiorentine: i visitatori della Galleria Palatina e della Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti nel 2015 sono stati 492.451, ovvero 15.372 in più dell’anno precedente, pari al 3,22%; ben maggiore l’incremento dei visitatori che hanno utilizzato il circuito comprendente il Giardino di Boboli, il Museo degli Argenti, il Museo delle Porcellane, la Galleria del Costume e il Giardino Bardini, preferito da 932.484 visitatori, ovvero 47.567 in più rispetto all'anno scorso, pari a un aumento del 5,38%.

Con un totale di 3.396.081 visitatori, le Gallerie degli Uffizi nel loro insieme sono cresciute di 98.184 unità, con un aumento del 2,98%. Nella scansione mensile dei risultati, le Gallerie degli Uffizi hanno fatto registrare incrementi addirittura a doppia cifra (+17,24% in febbraio, +13,45% in settembre e +12,76% in gennaio), cedendo qualcosa solo in agosto (-5,56%), in luglio (-3,40%) e in maggio (-0,98%).

“Nonostante i terribili atti di terrorismo accaduti a Parigi lo scorso novembre – afferma Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi – gli ingressi agli Uffizi sono cresciuti dell’1% in novembre e del 6,84% in dicembre. Ciò conferma che i visitatori non si sono fatti intimidire ma anzi, grazie alla loro presenza, è stato dato un forte segnale a favore sia della cultura, sia della democrazia”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dopo il boato è scoppiato un incendio che ha generato una gigantesca colonna di fumo nero. Grande paura ma nessun ferito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Cronaca