Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 29 febbraio 2020

Attualità giovedì 12 settembre 2019 ore 18:00

Mezzo milione di studenti di nuovo sui banchi

Il 16 settembre la prima campanella del nuovo anno scolastico. Trentamila ragazzi destinatari degli aiuti del 'Pacchetto scuola' della Regione



FIRENZE — L'assessore regionale all'istruzione Cristina Grieco ha rivolto il suo in bocca al lupo ai circa cinquecentomila studenti che il 16 settembre torneranno in classe per l'inizio del nuovo anno scolastico. Quest'anno, ha detto Grieco, sono stati innalzati sia il parametro Isee che l'importo del buono del Pacchetto scuola che con 9 milioni di euro di risorse comprende gli aiuti alle famiglie degli studenti in condizioni economiche svantaggiate per l'acquisto di libri e materiali didattici. Sono oltre 30mila, dai quasi 27mila dell'anno scorso, i destinatari degli aiuti. 

"Tutti gli studenti con una soglia Isee inferiore a 15.789 euro riceveranno un contributo di 300 euro ma soprattutto abbiamo cambiato le procedure in modo da poterlo liquidare prima dell'inizio dell'anno scolastico. In questi giorni i Comuni stanno pagando le famiglie in modo che nessun ragazzo della scuola secondaria che deve acquistare i libri si trovi in difficoltà". 

Sempre nell'ambito del Pacchetto scuola, sarà di 5mila euro il contributo assegnato ai ragazzi residenti nelle isole minori, Giglio e Capraia che frequentano le scuole di II grado sul continente e che, per questa ragione, sono maggiormente svantaggiati. 

Quasi raddoppiate anche le risorse per il trasporto degli alunni disabili. Tra gli altri provvedimenti della Regione per la scuola ci sono i Piani Educativi Zonali e quelli per l'Alternanza scuola-lavoro oltre alle iniziative per i Poli Tecnico Professionali, l'Istruzione e la Formazione Professionale. 



Tag

Zaia: «Grazie all'igiene dei veneti solo 116 positivi, i cinesi? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità