Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE23°37°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Attualità giovedì 08 febbraio 2018 ore 15:35

Morbillo, in un anno casi aumentati trenta volte

Dai sei casi notificati nel 2016 alla Asl Toscana Centro ai 168 del 2017. Quasi tutti a Firenze. Vaccinati ancora sotto la soglia del 95 per cento



FIRENZE — Il dato dei 168 casi si riferisce all'area di competenza della Asl Toscana Centro, cioè Firenze, Prato, Pistoia, Empoli. Qui il numero dei casi di morbillo notificati lo scorso anno si è quasi moltiplicato per trenta dai sei casi del 2016. Un dato preoccupante se si pensa alle possibili conseguenze del morbillo che, spiega la Asl in una nota "è pur sempre responsabile di un numero compreso tra le 30 e le 100 morti ogni 100mila persone colpite" e sono "dovute principalmente a superinfezioni batteriche: otite media, laringite, diarrea, polmonite o encefaliti (infiammazioni del cervello). Si riscontrano più spesso nei neonati, nei bambini malnutriti o nelle persone immunocompromesse".

Guardando alle zone, poi, si scopre che il maggior numero di pazienti affetti da morbillo, 124 in tutto, si è registrato a Firenze. Segue l'area di Pistoia, con 26 casi, quella di Prato con 9 casi, stesso numero notificato a Empoli. Tornando al 2016, invece, i soli casi registrati erano stati i tre di Empoli e i tre di Firenze. Il problema, spiega la Asl Toscana Centro, è che già nel gennaio di quest'anno sono stati notificati dieci casi in tutto: nove a Pistoia e uno a Prato.

Da qui l'appello alla vaccinazione rinnovato dalla Asl.  "Lo scorso anno, si legge in una nota, si è registrato un picco epidemico e i servizi di igiene e sanità pubblica, temono che possa ripetersi anche nell'anno in corso, dal momento che la copertura vaccinale della popolazione è ben inferiore al 95 per cento, che è considerata la soglia minima di protezione per ridurre drasticamente la circolazione del virus. L'Azienda invita la popolazione a vaccinarsi, ricordando che il morbillo è una malattia molto contagiosa che può determinare complicanze anche gravi". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno