Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:09 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella rende omaggio alla Marina sulla nave fregata Bergamini a Cipro

Attualità giovedì 10 agosto 2023 ore 21:40

Asili nido gratis per 12.114 bimbi toscani

Il presidente Giani e l'assessora Nardini
Il presidente Giani e l'assessora Nardini

Pronte le graduatorie del primo bando regionale per ampliare l’accesso ai servizi per l’infanzia. Hanno aderito 780 asili. Nuovo bando a Settembre



FIRENZE — Da Settembre asili nido gratis per 12.114 piccoli toscani, bambini fino a 3 anni d’età che potranno frequentare gratuitamente uno dei 780 nidi che hanno aderito all’iniziativa varata dalla Regione Toscana con il primo bando “Nidi Gratis”, misura pensata per ampliare l’accesso ai servizi per l’infanzia. Le famiglie coinvolte riceveranno comunicazione a breve, ma intanto le graduatorie sono state formulate e i beneficiari sono identificati con l’apposito codice che assicura la massima riservatezza.

L’esito del bando è stato presentato stamani a Firenze a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della giunta regionale. Vi hanno preso parte il presidente Eugenio Giani e l’assessora regionale all’istruzione Alessandra Nardini.

Il decreto dirigenziale già approvato contiene l’elenco delle famiglie che sono rientrate nella misura e assegna le risorse ai Comuni: saranno loro a erogare il contributo direttamente alle strutture educative che hanno aderito al programma.

Soddisfatto Giani, che sottolinea l'adesione massiccia riscossa dall'iniziativa che definisce un "cambiamento epocale": "Segno che questa misura, fortemente voluta sin dall’avvio della legislatura, era attesa dalle famiglie”, ha affermato. E ancora: ""Siamo orgogliosi che la Commissione Europea abbia inserito il nostro intervento a tra le buone pratiche realizzate grazie al Fondo sociale”.

Dello stesso tenore il parere dell'assessora Nardini: "Vogliamo garantire che il nido sia un diritto per tutte le bambine e per tutti i bambini toscani, e non solo per quelli che nascono in una famiglia che può permetterselo. Il compito delle istituzioni è quello di garantire ad ogni bambina ed ogni bambino pari opportunità".

E l'anno prossimo dunque si replica: per il prossimo anno educativo, Nidi Gratis si configura finora come un’operazione da 29 milioni e 383mila euro, resa possibile grazie a risorse regionali e del nuovo settennato del Fondo Sociale Europeo. Ma, precisa il presidente Giani, “ora contiamo di riaprire il bando da Settembre stanziando altri 10,6 milioni di euro, consentendo di far scattare la gratuità per i beneficiari di questo secondo bando già da Novembre”. 

Nidi Gratis, i numeri del bando

Al bando dello scorso Maggio avevano partecipato 14.393 nuclei familiari. Dunque, sono state 2.279 le domande non accolte: 1.376 per mancanza di requisiti (retta inferiore a bonus Inps e/o Isee inferiore a 35mila euro; residenza fuori Toscana; rinuncia); 382 per errori non sanati nella presentazione delle domande; 521 per mancata disponibilità del posto al nido prescelto o assenza di titolarità alla frequenza di un nido privato.

Chi può accedere alla misura

I nuclei familiari con bambini e bambine, residenti in Toscana, con un’età fino a 3 anni e con Isee fino a 35mila euro

Lo sconto della Regione viene riconosciuto per i nidi ma anche per Spazi gioco e Servizi educativi in contesto familiare.

Come funziona

Il contributo della Regione integra il bonus nidi erogato dall’Inps, concesso a rimborso, per ridurre la quota delle rette a carico delle famiglie. Attraverso i Comuni che erogano le risorse verso i nidi, la Regione riconosce direttamente la quota che eccede il rimborso Inps (272,72 euro per Isee fino a 25 mila euro e 227,27 per Isee fino a 35 mila), praticando così una sorta di 'sconto' fino a concorrere all’intero ammontare di una retta mensile massima di 800 euro. Ciascuna famiglia beneficia dello sconto fino ad un massimo di 5.800 euro per 11 mesi.

La procedura 

A inizio Marzo è stato approvato il bando regionale rivolto a Comuni e Unioni di Comuni mentre a Maggio è stato aperto il bando rivolto alle famiglie.

Entro lo scorso Aprile Comuni e Unioni di Comuni hanno individuato i servizi presso i quali è possibile beneficiare della misura Nidi gratis. A Maggio la Regione ha poi approvato l’elenco delle strutture accreditate.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno