Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:35 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 05 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Com'è andare in bicicletta a Milano? Il nostro giro tra ciclabili, interruzioni, auto in sosta, pavé e cantieri

Politica domenica 30 aprile 2017 ore 17:35

Primarie Pd, alle 17 hanno votato in 150mila

In Toscana affluenza al 55 per cento rispetto allo stesso dato delle primarie del Pd del 2013. A livello nazionale un milione e mezzo di votanti



FIRENZE — Il grande timore era la scarsa affluenza e invece anche questa volta le primarie indette dal Partito Democratico per l'elezione del segretario nazionale stanno registrando una grande partecipazione. Tre i candidati: l'ex presidente del Consiglio Matteo Renzi, il ministro della giustizia Andrea Orlando e il governatore della Puglia Michele Emiliano.

A livello nazionale alle 12 avevano votato 700mila cittadini (alle primarie del 2013 fra Renzi, Cuperlo e Civati i votanti complessivi furono 2 milioni e 800mila); in Toscana invece sono andati alle urne in ottantamila, il 70 per cento rispetto allo stesso dato di quattro anni fa.

Alle 17 i votanti sono saliti a un milione e mezzo a livello nazionale e a 150mila in Toscana (55 per cento rispetto al dato della stessa ora nel 2013).

"Anche oggi una bella giornata di democrazia per il nostro Pd - ha commentato su Facebook il vicesegretario del Pd Toscana Antonio Mazzeo - In tanti per partecipare alla scelta del nostro segretario nazionale. File ai seggi un po' ovunque. Molto bene, avanti così".

Matteo Renzi ha votato a Pontassieve, il suo paese di residenza, intorno alle 11.30. "Grazie ai volontari - ha detto Renzi - L'auspicio è che prima o poi questa grande festa della democrazia la facciano anche gli altri. Non fa male. E' un gioco bello che mette al centro l'interesse dei cittadini". 

Nel tardo pomeriggio Matteo Renzi è poi andato a Roma in treno per seguire gli scrutinii delle primarie dalla sede nazionale del Pd.

Il padre dell'ex premier, Tiziano Renzi, ha invece votato a Rignano sull'Arno, come il sindaco Daniele Lorenzini, nonostante la rottura con Renzi senior e il Partito Democratico per l'inchiesta sugli appalti Consip. "Andai a votare anche alle primarie dei circoli - ha dichiarato Lorenzini - Dal Pd non mi hanno ancora espulso e comunque, essendo primarie aperte, avrei potuto votare lo stesso".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno