Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE16°28°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro 2024, scontri fra tifosi prima di Serbia-Inghilterra: volano sedie, bottiglie e calci

Attualità mercoledì 01 maggio 2024 ore 18:35

Primo Maggio, mille in corteo contro le morti bianche

La manifestazione sotto il cantiere sotto sequestro a Firenze
La manifestazione sotto il cantiere sotto sequestro a Firenze
Foto di: Alessandra Perrotta / Facebook

La manifestazione indetta da movimentisti e sindacati di base è parita dal cantiere di Firenze teatro del tragico crollo in cui sono morti 5 operai



FIRENZE — Mille in corteo per dire basta alle morti sul lavoro, in una manifestazione partita dal cantiere di Firenze teatro del tragico crollo in cui il 16 Febbraio scorso hanno perso la vita 5 operai, mentre altri tre sono rimasti feriti.

L'iniziativa è stata organizzata dal coordinamento Ogni giorno è il Primo Maggio, ed ha coinvolto movimentisti e sigle sindacali di base fra cui Usb e Cobas. A sfilare anche il collettivo di fabbrica Gkn, l'Assemblea 16 Febbraio, esponenti della sinistra politica e realtà studentesche. Fra gli striscioni anche bandiere della Palestina.

Slogan contro le morti bianche, musiche della mobilitazione operaia e ricordo dei lavoratori vittime di quel cantiere hanno dato il via, stamani, alla manifestazione nel corso della quale sono stati rammentati anche i morti nella strage della centrale elettrica di SuvianaLuana D'Orazio, giovane mamma operaia morta in un'azienda del distretto tessile pratese risucchiata da un orditoio.

I nomi delle cinque vittime del lavoro nel crollo di via Mariti sono stati vergati sulla recinzione del cantiere sotto sequestro.

Sulla recinzione sono stati scritti i nomi delle vittime

Sulla recinzione sono stati scritti i nomi delle vittime

Poi ha preso le mosse il corteo, diretto verso la vicina piazza Dalmazia dove è stata indetta un'assemblea pubblica. "In piazza per dire basta alla strage di omicidi sul lavoro, al lavoro precario, al jobs act, al sistema degli appalti, alla legge Bossi Fini e per chiedere l'introduzione del reato di omicidio sul lavoro", è la piattaforma su cui gli organizzatori hanno indetto la manifestazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno